Ultim'Ora

Cronaca. San Severo, non ce la fa più e dopo tre anni di maltrattamenti denuncia il suo ex

Maltrattamenti (foto) ndr.

di Nico Baratta

SAN SEVERO (FG), 12 DIC. - Ancora una storia dove la protagonista è una donna. Ed ancora maltrattata. Più andiamo avanti nei tempi dove la società civile s’impegna per difendere diritti e doveri e più si violano. Tante le manifestazione a difesa delle donne e tante le giornate per smuovere le coscienze più consistenti nel recepire un messaggio che dovrebbe essere naturale: le donne non si maltrattano, si ascoltano, si amano, si rispettano. Tuttavia le cronache raccontano ancora di donne maltrattate, seviziate nel loro intimo e nella loro coscienza. Siamo in Capitanata, in provincia di Foggia. A San Severo i Carabinieri hanno tratto in arresto un uomo, 42enne, per maltrattamenti alla sua ex moglie. P. G. le iniziali anagrafiche, che tra l’altro è censurato. Insomma, non solo danni fisici, bensì soprusi verbali che annichiliscono l’essere persona, l’essere individuo intelligente, rendendolo vittima perfino del suo stesso comportamento spesso messo alla gogna per paura di denunciare. Nel caso specifico il G.I.P. del tribunale di Foggia ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare per il 42enne, giovane ma violento, dopo aver vagliato le indagini condotte dai militari dell’Arma. Il tutto, per fortuna e con coraggio, dopo la denuncia presentata dalla vittima, la ex moglie. Anni di vessazioni, ripetute aggressioni, minacce e ingiurie subite, stalking dal 2013, finalmente l’hanno indotta a recarsi preso il Comando dei Carabinieri e denunciare il suo ex marito. Con ciò i Carabinieri acquisivano diversi referti medici e testimonianze che confermavano i maltrattamenti subiti dalla denunciante. E sulla base degli elementi raccolti l’Autorità Giudiziaria emetteva l’ordinanza di custodia cautelare. L’uomo, raggiunto dai militari presso la sua abitazione in San Nicandro Garganico, veniva pertanto arrestato e tradotto presso il carcere di Foggia. Il 42enne dovrà rispondere di violazione degli obblighi di assistenza familiare, maltrattamenti in famiglia e lesioni.



Nessun commento