Ultim'Ora

Bari. Cinque rapine in un’ora e mezza: arrestato 37enne dalla Polizia

Il coltello e lo scaldacollo sequestrati. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 2 GEN. (Comunicato St.) - Nella mattinata del 30 dicembre scorso, a Bari, la Polizia di Stato ha tratto in arresto, in flagranza di reato, DE GIGLIO Roberto, cl.79, con precedenti di polizia anche specifici, ritenuto responsabile di rapina aggravata continuata e di tentata rapina. Nell’ambito dell’attività di contrasto alla criminalità predatoria, due equipaggi della Sezione Contrasto alla Criminalità Diffusa della Squadra Mobile hanno appreso dalla sala operativa che un uomo, dopo essersi introdotto in un cortile condominiale al quartiere Japigia, armato di coltello e travisato da passamontagna, ha rapinato un’autovettura Fiat Punto minacciando la proprietaria con l’arma in suo possesso e, successivamente, ha utilizzato il veicolo per perpetrare ulteriori rapine nei quartieri Carrassi e Japigia. In particolare, tra le ore 9.00 e le ore 10.30, sono state segnalate rapine presso una rivendita di tabacchi al quartiere Carrassi, non consumata poiché la reazione inaspettata del titolare della tabaccheria ha messo in fuga il malvivente, una rapina, consumata nel quartiere Japigia, ai danni di una anziana signora cui è stata sottratta una borsa a tracolla marca “ Louis Vuitton”, ed altre due rapine ai danni di esercizi commerciali, sempre al quartiere Japigia; la prima presso una lavanderia a cui è stato sottratto l’incasso e la seconda presso un distributore di carburanti, colpo quest’ultimo che è fallito perché l’addetto ai rifornimenti è riuscito a scappare ed a rifugiarsi all’interno di un bar. Tutte le segnalazioni riguardavano un uomo che a bordo di una Fiat Punto, travisato da passamontagna, rapinava le sue vittime minacciandole con un coltello di notevoli dimensioni. Gli equipaggi motomontati della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso, prontamente giunti nelle zone ove si erano consumati i reati, hanno intercettato la vettura utilizzata dall’arrestato e, dopo un inseguimento, hanno bloccato il malvivente in via Archimede. La perquisizione personale, estesa al veicolo, ha consentito di rinvenire e sequestrare il coltello utilizzato per minacciare le vittime ed uno scaldacollo con due fori praticati all’altezza degli occhi; in uno zaino in tela è stata rinvenuta la somma di euro 195.77, risultata poi essere la somma rapinata all’interno della lavanderia, e la borsa marca “Louis Vuitton”, con all’interno effetti personali e documenti identificativi, sottratta all’anziana signora rapinata al quartiere Japigia. Dopo gli accertamenti di rito, l’uomo è stato associato presso la locale Casa Circondariale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.





Nessun commento