Ultim'Ora

Eventi. OLIMPIADI DELLA CULTURA: L’arte in giro per l’Italia

Il Pres. C. Agostini e la Pres. On. F. Rignanese. (foto com.) ndr.
45 serate, suddivise in 15 tappe itineranti, dal nord al sud della Penisola 

Il progetto dell’associazione ‘La Forza della Vita’ si rivolge ai talenti emergenti. Obiettivo dell’iniziativa quello della pace e dell’incontro tra i popoli 

di Redazione 

ROMA, 9 GEN. - Quindici tappe in altrettante città italiane, ciascuna dedicata a un arte diversa (dal canto lirico al jazz, dalla poesia alla fotografia), per un totale di quarantacinque serate. Questi sono i numeri dell’ambizioso progetto delle Olimpiadi della Cultura evento culturale ideato e messo in opera in tre anni di duro lavoro dall’associazione ‘La Forza della Vita’, con sede a Roma. L’idea è quella di far incontrare le eccellenze italiane con la cultura internazionale, in una kermesse itinerante che vedrà ospiti famosi in tutte le location e che dovrebbe partire intorno alla fine di aprile per concludersi in settembre. 

COME FUNZIONA 

Il progetto (già registrato alla Siae internazionale, per poter eventualmente esportare all’estero il format) si pone come obiettivo quello di promuovere la cultura come mezzo di integrazione fra i popoli ed è quindi aperto ad artisti emergenti provenienti dai 5 continenti. Ogni tappa prevede tre serate, il venerdì, il sabato e la domenica. Ciascun artista o gruppo iscritto avrà 20 minuti di tempo per esibirsi e sarà valutato da una giuria di esperti locali. La domenica, in ogni città, saranno consegnate le medaglie d’oro, d’argento e di bronzo e dopo una sfilata verrà premiata una reginetta di bellezza relativa alla singola categoria di spettacolo. La conclusione, a Roma, vedrà il trionfo del vincitore assoluto delle Olimpiadi della Cultura 2017 e della Miss scelta fra le 15 finaliste. A presentare le serate sarà la bella Floriana Rignanese, modella, attrice e conduttrice tv di origini pugliesi. Lo Staff dell’Associazione sta prendendo accordi con le televisioni nazionali per la copertura delle tappe più importanti, con l’auspicio che alcuni eventi siano trasmessi anche all’estero. 

CANTIERE APERTO 

Il progetto è già definito nelle linee principali, ma è ancora in elaborazione: l’associazione ‘La Forza della Vita’ è quindi aperta a possibili suggestioni e consigli, purché nello spirito che da sempre ne contraddistingue l’operato, quello di promuovere l’arte e la cultura in un’ottica di fratellanza fra i popoli, per lasciare in eredità alle nuove generazioni un mondo migliore di quello in cui viviamo. Già pronta anche una stima dei costi (circa due milioni di euro, parzialmente coperti dalla vendita dei biglietti per le diverse serate), che in fase di progettazione sono stati contenuti il più possibile e saranno gestiti in un’ottica aziendale e responsabile. L’Associazione è attualmente alla ricerca di finanziatori e sponsor, che avranno così la possibilità di associare il proprio nome e la propria immagine a una grande kermesse internazionale e ai valori dell’arte, della cultura, della pace. 

F. Rignanese con la Fanfara. (foto com.) ndr.
FONDATA 12 ANNI FA NEL REATINO, L’ASSOCIAZIONE SI CHIAMA COME UN BRANO DI VALLESI 

Tanta musica e attenzione ai temi dell’integrazione, della protezione dell’ambiente, dei giovani 

Con un nome ispirato dallo splendido brano di Paolo Vallesi, che per l’occasione canterà la sigla “La Forza della Vita” sia alla serata inaugurale che alla finalissima, l’Associazione ‘La Forza della Vita’ è stata fondata a Collevecchio, in provincia di Rieti, il 25 settembre 2003. Il suo Presidente, Claudio Agostini, proviene dal mondo della musica, e alla musica è sempre stato legato. Da sempre l’associazione è impegnata nell’organizzazione di eventi e attività culturali. Citiamo Qualche esempio: La scuola di canto per ragazzi, che dopo un anno di lezioni si è trasformata in un festival e ha visto la partecipazione di Claudio e Daniela Rossato o la serata di beneficenza per le popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia con la Fanfara dei Bersaglieri in congedo di Poggio Mirteto. Attenta ai temi della Green Economy, l’Associazione punta anche a entrare nelle scuole per sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto dell’ambiente e alle pratiche virtuose per il pianeta. Oltre che dal presidente Claudio Agostini, lo Staff dirigenziale è composto dalla Presidentessa Onoraria e testimonial Floriana Rignanese. Tutti i progetti si ispirano ai valori etici dell’associazione La Forza della Vita, con attenzione particolare all’unione tra i popoli e alla crescita delle nuove generazioni in un ambiente “sano” e accogliente. 

Norcia (Pg). (foto com.) ndr.
LE TAPPE 

Roma: l’inaugurazione nella Capitale sarà Teatro Sistina, tempio italiano del musical e sarà dedicata proprio a questo genere. 

Vinci (Fi): il paese che ha dato i natali al genio Leonardo, l’artista e scienziato che il mondo ci invidia ospiterà le Olimpiadi della pittura. 

San Gimignano (Si): il borgo delle quindici torri vedrà le esibizioni di quintetti di ottoni e di musica lirica, con ospiti i bersaglieri di Poggio Mirteto. 

Sovana (Gr): un altro borgo dove sembra che il tempo si sia fermato. Qui saranno protagonisti la fotografi a e la poesia d’autore. 

Torino: la tappa nella capitale italiana dell’automobile sarà dedicata alle competizioni di danza, sia classica che moderna. 

Genova: in una città portuale da sempre aperta alle contaminazioni musicali con le altre culture, tre serate di jazz. 

Verona: la città dell’Arena, il più grande teatro lirico all’aperto del mondo, non poteva che ospitare la musica moderna, lirica e classica. 

Milano: nella capitale italiana della moda, del design e delle tendenze la competizione sarà fra stilisti emergenti. 

Bologna: la patria di grandi nomi come Francesco Guccini e Lucio Dalla ospiterà le serate dedicate ai cantautori. 

Norcia (Pg): qui gareggeranno i corti cinematografi ci (il ricavato delle tre serate sarà devoluto ai Comuni terremotati). 

Napoli: il capoluogo partenopeo vedrà competere imitatori e musicisti specializzati nella canzone napoletana. 

Matera: capitale europea della cultura nel 2019, la città dei sassi vedrà il confronto fra giornalisti, scultori e artisti del riciclo. 

Trani (Bat): nella città della capitale e de castello svevo si svolgerà la competizione dedicata alla cucina italiana e internazionale. 

Siracusa: celebre per il suo teatro greco, la città siciliana vedrà il confronto fra opere teatrali italiane e straniere. 

Roma: si ritorna nella Capitale per la finalissima, che vedrà la premiazione del vincitore e della Miss Olimpiadi della Cultura 2017. 


Per iscrizioni e/o informazioni 

Associazione 'La Forza della Vita' 
laforzadellavitaeventi@gmail.com 
392 5081708


Olimpiadi della Cultura - Associazione 'La Forza della Vita'





Nessun commento