Ultim'Ora

Taranto. Ecodidattica: l'ambiente che vorrei

L'incontro di Ecodidattica al Liside. (foto L. Manna) ndr.

di Luciano Manna 

TARANTO, 29 GEN. - Ecodidattica il progetto di rete fra scuole, associazioni ed enti tecnico-scientifici finalizzata all'educazione ambientale e cittadinanza attiva apre una finestra di conoscenza sulle alternative economiche sostenibili offerte dalla green economy. Il progetto, che ha una durata triennale ed ha come destinatari preferenziali gli studenti di Taranto e provincia, si è concretizzato in un nuovo incontro che si è svolto presso l'Istituto Professionale per i Servizi Sociali di Taranto "Liside" e dove è stato firmata una convenzione fra la rete di scuole Ecodidattica e la Regione Puglia per sancire una collaborazione sui temi della sostenibilità, della green economy e della cittadinanza attiva. Il presidente della regione Puglia Michele Emiliano è intervenuto in video conferenza perchè impegnato a Roma, mentre a Taranto, in rappresentanza istituzionale della regione, è intervenuta l'ing. Barbara Valenzano. L'incontro si è aperto con i saluti introduttivi della dott.ssa Angela Maria Santarcangelo (dirigente scolastico IISS Liside), a seguire l'intervento del prof. Alessandro Marescotti (presidente di Peacelink e referente della rete Ecodidattica) e la presentazione di due libri a tema eco/ambiente: quello di Maria Delia Picuno con "Diario dei Giorni Sospesi" e quello di Beatrice Ruscio con "Legami di Ferro". Nel corso dell'incontro si è proseguito con l'introduzione del concorso "Una maglietta per Taranto" con le relative premiazioni dei lavori svolti dagli alunni che hanno realizzato i disegni più interessanti su Taranto successivamente stampati sulle magliette. Ha aperto la premiazione dei vincitori del concorso il prof. Salvatore Montesardo, esperto in comunicazione visiva. Per info: www.ecodidattica.it L'incontro di Ecodidattica al Liside (foto di L. Manna)





Nessun commento