Ultim'Ora

Bari. Perquisizioni domiciliari della Polizia nei confronti di soggetti contigui ad organizzazioni criminali operanti nel Capoluogo

Perquisizioni domiciliari a BAri della Polizia. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 22 APR. (Comunicato St.) - Nei giorni scorsi e nella giornata di ieri 21 corrente, a Bari, la Polizia di Stato ha eseguito numerose perquisizioni domiciliari, d’iniziativa e su delega della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Bari, nei confronti di soggetti anche con precedenti penali e di polizia, ritenuti contigui ad organizzazioni criminali operanti nel Capoluogo, predisposte a seguito degli ultimi e gravi fatti di sangue verificatisi nel quartiere Japigia. In particolare, personale della Squadra Mobile, collaborato da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, da unità cinofile antidroga e antiesplosivo e da personale specializzato della Polizia Scientifica, ha proceduto alla perquisizioni di numerose abitazioni e locali nei quartieri Madonnella e Japigia, segnatamente nel quadrilatero compreso tra via Archimede, via Giustino Rocca e via Giorgio Lapira. L’operazione ha consentito complessivamente di rinvenire e sequestrare, nr. 5 giubbotti antiproiettile, una pistola semiautomatica cal.22 completa di munizionamento, circa 100 grammi di cocaina, bilancine di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi, assegni in bianco risultati provento di furto, nonché soprattutto due sofisticati impianti di videosorveglianza con nr.13 microtelecamere ad alta definizione, abilmente nascoste in muretti e profilati in metallo dei cancelli di accesso a due distinte palazzine, oltre che quattro apparati ricetrasmittenti comunemente denominati walkie -talkie. La pistola, lo stupefacente e gli assegni rubati sono stati sequestrati a carico di ignoti essendo stati rispettivamente rinvenuti, la pistola e oltre 60 grammi dello stupefacente interrati nel giardinetto prospiciente una delle palazzine interessate dalle perquisizioni, gli assegni e la restante parte della cocaina in parti comuni dello stesso stabile.






Nessun commento