Ultim'Ora

Estero. In 50 mila all'Old Trafford per 'One Love Manchester'

Una immagine del concerto di ieri. (foto Agi) ndr.

di Redazione

MANCHESTER (ENG), 5 GIU. (AGI) - Si è concluso tra gli applausi e la commozione dei 50 mila presenti One Love Manchester, il concerto con il quale la città di Manchester ha voluto rispondere all'attentato suicida rivendicato dall'Isis, che il 22 marzo ha causato 22 morti e 120 feriti tra il pubblico del concerto di Ariana Grande alla Manchester Arena. I fondi verranno versati alle famiglie delle vittime. Si era temuto che l'attacco terroristico di Londra, costato la vita a sette persone, potesse indurre Ariana Grande e gli organizzatori del concerto a soprassedere. A rinunciare, visto il nuovo, terribile allarme dopo la strage al London Bridge. Invece no: 50 mila spettatori hanno affollato l'Old Trafford Cricket Ground, lo stadio ovale poco distante dal più famoso Old Trafford, tempio del calcio inglese dove gioca il Manchester United di Ibra e Mourinho, per assistere al megaconcerto che, oltre alla popstar americana, ha visto alternarsi sul palco pesi massimi come Coldplay, Justin Bieber, Katy Perry, Robbie Williams, Miley Cyrus, Black Eyed Peas, Usher, Pharrel Williams, l'ex One Direction Niall Horan, Little Mix e Take That. 

"We stand together" 

La polizia inglese ha allestito un 'anello di acciaio', un cordone di protezione e sicurezza senza precedenti nel Regno Unito. Centinaia di agenti che si sono dedicati alla perquisizione degli spettatori prima dell'ingresso nell'impianto. Il pubblico ha osservato un minuto di silenzio prima del concerto, per poi esplodere in un boato assordante. Numerosissime le magliette con la scritta "We Stand Together", presenti anche molti ragazzi rimasti feriti i 22 maggio. L'obiettivo degli organizzatori era raccogliere almeno 2 milioni di sterline. A salire sul palco per primi i Take That, che hanno riabbracciato sul palco il grande ex, Robbie Williams, che è quasi scoppiato a piangere durante 'Angels', dedicata alle vittime. La cantante americana sale sul palco per la prima volta dopo un'ora dall'inizio dello show. Dietro di lei appaiono le istruzioni per donare alle famiglie delle vittime. Non sono mancate le apparizioni a sorpresa, come quella di Liam Gallagher, che è salito sul palco con una bottiglia in mano e ha cantato 'Rocking Roll Star' prima di cimentarsi in un duetto con Chris Martin, chitarrista dei Coldplay, tra le ultime band a salire sul palco prima del gran finale. Altre star sono invece apparse in video per lanciare un messaggio alla platea, da Stevie Wonder a Paul McCartney. Si chiude con 'One Last Time' cantata da Ariana Grande con tutti gli artisti partecipanti sul palco, e 'Somewhere Over The Rainbow'.



Nessun commento