Ultim'Ora

Capurso (Ba). Presso i Giardini pubblici di piazza Matteotti, lunedì 24 luglio alle ore 20,30 “SINDACI, AI FORNELLI!” V edizione

La locandina dell'evento. (foto com.) ndr.

di Redazione

CAPURSO (BA), 23 LUG. (Comunicato St.) - Il conto alla rovescia in attesa di lunedì 24 luglio è ufficialmente scattato. Le squadre sono composte! Mancano poche ore ormai alla gara gastronomica più ironica e divertente della Puglia: Sindaci, ai fornelli!, un grande evento di piazza in programma nei giardini pubblici di Capurso (Ba). Presentata ieri alla stampa e agli sponsor nella Sala conferenze della Presidenza della Regione Puglia la V edizione della manifestazione che unisce sindaci e chef da tutta la regione con uno special guest fuori concorso: il sindaco di Puglia, il Presidente Michele Emiliano. 
In conferenza il neo Assessore regionale all'ambiente Filippo Caracciolo a fare gli onori di casa, il sindaco della città di Capurso, Francesco Crudele, il vice-sindaco e Assessore alle Politiche culturali del Comune di Capurso, Michele Laricchia, e l'ideatore e direttore artistico della kermesse gastronomica Sandro Romano. Subito si è voluto ricordare che Sindaci, ai Fornelli! è sì una manifestazione con un’anima ludica ma anche con un’attenzione particolare allo spirito solidale, poiché prevede anche per quest’anno uno scopo benefico. I proventi della raccolta fondi saranno devoluti a Centro Casa CE.D.I.S. onlus, centro diurno socio-educativo riabilitativo rivolto a persone diversamente abili. L’assessore Filippo Caracciolo ha portato in prima battuta il saluto della Regione Puglia: “Il buon umore legato alla solidarietà espresso da questo evento – ha detto nel suo saluto Caracciolo – sono senz’altro gli elementi per il mio miglior esordio in rappresentanza della Regione. I sindaci ci mettono sempre la faccia e saranno i protagonisti di una iniziativa che punta ad attirare l’attenzione sulle eccellenze gastronomiche pugliesi”. 
Il sindaco di Capurso, Francesco Crudele, padrone di casa di lunedì 24 luglio, ha sottolineato entusiasta come questa manifestazione ha da sempre avuto l’attenzione delle istituzioni e di Michele Emiliano quando ancora era sindaco della città di Bari, ed è un modo per trasmettere un messaggio positivo. Oltre allo scopo benefico, infatti ciò che emerge è che i sindaci formano una rete qualificante della nostra terra, tant’è che ci sono primi cittadini in rappresentanza di tutte le province pugliesi, dal Gargano al Salento. La gara gastronomica è un modo simpatico e anche autoironico per i sindaci di mettersi in gioco, cosa che fanno ogni giorno affrontando delle sfide, e questa è una ulteriore sfida, con l’obiettivo di valorizzare l’enogastronomia e le eccellenze locali anche dell’entroterra pugliese. Non solo turismo con le punte di diamante che tutti quanti conoscono – ha dichiarato il primo cittadino - ma valorizzazione delle straordinarie eccellenze del territorio interno della Puglia. Sandro Romano, inventore del format e direttore artistico della kermesse gastronomica, ha svelato invece che l’idea del format sia nata davvero in maniera estemporanea parlando con gli amministratori di Capurso, ormai cinque anni fa! Una manifestazione – ha continuato il gastronomo - che nel tempo è cresciuta molto e che è veicolo di promozione del territorio pugliese, della cucina tradizionale, magari rielaborata dalle mani sapienti degli chef. Il messaggio è ludico, di gioco, il fatto di mettere insieme sindaci e chef è per creare un momento di spettacolo, al di fuori della vita istituzionale che gli amministratori hanno. 
Per me che frequento il mondo della ristorazione e della gastronomia – ha seguitato Romano - avere in gara tanti cuochi di alto livello che portano avanti il nostro made in Puglia è motivo di orgoglio e direi anche di onore. Capurso comunque non è solo Sindaci, ai fornelli!, pur affermandosi sempre più come uno degli appuntamenti più interessanti in terra di Bari, lo ha ricordato il vice-sindaco e Assessore alle Politiche culturali del Comune di Capurso Michele Laricchia. Una programmazione ricca tra cultura, sport ed enogastronomia quella della cittadina del barese: 150 appuntamenti, tra “Multiculturita” e “Capurso in corsa”, passando per “Birra di notte”, l’appuntamento dedicato alle birre artigianali e allo street food. 
 L’appuntamento di lunedì 24 luglio, organizzato in sinergia con il Comune di Capurso, dall’Assessorato comunale alle Politiche culturali, diretto dal vicesindaco Michele Laricchia, e dall’Associazione culturale La Compagnia della lunga tavola, si svolge sotto l’egida del network Mordi la Puglia e della Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia. Sindaci, ai fornelli! gode dei prestigiosi patrocini di Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, ANCI, Associazione Borghi Autentici d’Italia. Le squadre sono fatte! Durante la conferenza si è proceduto al sorteggio dei nomi, estratti dal tradizionale “capasidde” dalla dolce Katiana, con la supervisione del sindaco di Capurso Crudele che annunciava gli abbinamenti. Con una novità per quest’anno, ad ogni squadra sono stati abbinati anche due sponsor-supporter che forniranno altri ingredienti a disposizione dei sindaci oltre a quelli che capiteranno loro in sorte “a sorpresa” nella Mistery box, messa a disposizione da METRO, Cash and Carry. Da questi ingredienti, con i suggerimenti degli chef al loro fianco, i primi cittadini dovranno elaborare un piatto che sia gustoso e anche presentabile. 
Scenderanno in campo per la prima squadra Francesco Zaccaria, sindaco di Fasano (BR) con lo chef tutor Giuseppe Frizzale (Casal San Nicola - Bisceglie), e Domenico Vitto, sindaco di Polignano (BA), affiancato dallo chef Giovanni Lorusso (31.10 Osteria Lorusso - Bisceglie), il caso ha voluto i due chef biscegliesi nella stessa squadra. Per la prima compagine sono stati poi sorteggiati come sponsor il Birrificio Svevo e Tuorlo Biancofiore. Nella seconda squadra militeranno l’unico sindaco donna in gara, la prof.ssa Maria Laura Mancini di Minervino Murge, in rappresentanza della BAT, supportata dallo chef Vito Giannuzzi (Borgobianco Resort – Polignano), e il padrone di casa, Francesco Crudele, sindaco di Capurso, con lo chef Salvatore Riontino (Canneto Beach 2 - Margherita di Savoia). A loro sono stati abbinati la Pasticceria Casoli e il Birrificio Bari. Per la terza squadra dal Salento Ivan Stomeo, sindaco di Melpignano (LE), con lo chef Cosimo Russo (Aqua del Le Dune Suite Hotel, Porto Cesareo), e Giovanni Gugliotti, sindaco di Castellaneta (TA) con lo chef Marcello Miacola (La Ripa – Vieste), sponsor Miss Freschezza e Azienda Ognissole. Nella quarta squadra un gemellaggio di sindaci provenienti dai due capi opposti di Puglia: Michele Merla primo cittadino di San Marco in Lamis (FG) e Massimo Lecci di Ugento (LE), affidati rispettivamente ai suggerimenti degli chef Gianvito Matarrese - Evo ristorante – Alberobello, vincitore recentemente della nota trasmissione tv “4 ristoranti”, condotta da Alessandro Borghese, e Domenico Schingaro (Due Camini, Resort Borgo Egnazia, Savelletri di Fasano), direttamente da uno dei resort più prestigiosi di Puglia. 
Per loro le aziende supporter saranno Azienda Vee Taste Urban e Azienda agricola Racemus. Nella quinta squadra il sindaco di Bari e presidente nazionale dell’ANCI Antonio Decaro, con lo chef tutor Gianfranco Palmisano (Gaonas Officine del Gusto - Martina Franca) sarà in squadra con Domenico Nisi, sindaco di Noci (BA) con lo chef Antonio Bufi (Le Giare – Bari). Abbinati all’ultima squadra Masseria La Lunghiera azienda agricola biologica e la Antica Panetteria Fùlgaro. Main sponsor saranno pastificio Cardone di Fasano e Spirito Contadino di Cerignola e l’azienda L’Energia, coltiva il sole e cattura il vento Gruppo Nestlè di Terni. Non in gara ma sicuramente protagonista di una performance a sorpresa sarà “il sindaco di Puglia”, il governatore Michele Emiliano, affiancato dal volto noto della tv Palma D’Onofrio, Maestra di cucina per più edizioni ne La Prova del Cuoco di Rai Uno. A supportare il Presidente anche l’executive chef Alessandro Pascali di Tenuta Furnirussi – Serrano (Le). 
Partner sponsor saranno Pastificio Marella e Salumificio Santoro. 5 squadre agguerrite che ce la metteranno tutta per vincere. Che vinca il migliore! Due i premi previsti, uno speciale alla memoria del fondatore e governatore dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia, Mario Giorgio Lombardi, scomparso di recente, e l’altro premio 2.0 rivolto ai video che gli chef hanno prodotto per invitare il pubblico alla kermesse gastronomica, che è diventato virale sui social. L’allestimento e il supporto tecnico delle postazioni di lavoro dei sindaci sarà a cura dell’Azienda Matarrese srl di Alberobello, il supporto organizzativo verrà curato da Eccelsa- Istituto di Alta Formazione del Gusto di Alberobello. Il servizio di sala per la giuria sarà a cura degli alunni del I.I.S.S. Consoli - Pinto, Castellana Grotte. 
Aspettiamoci dunque una gara avvincente e divertente con Antonio Stornaiolo come direttore d’orchestra, che siamo certi non lesinerà battute e spettacolo coinvolgenti per tutti, pubblico e concorrenti.



Nessun commento