Ultim'Ora

Rutigliano (Ba). Arrestato dai carabinieri un 42/enne dal pollice verde. Nel terrazzo aveva allestito una serra per la coltivazione di marijuana [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Arrestato 42enne a Rutigliano. ( foto cc.) ndr.

di Redazione

RUTIGLIANO (BA), 21 LUG. (Comunicato St.) - I Carabinieri della Stazione di Rutigliano, nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto ai reati inerenti le sostanze stupefacenti, hanno arrestato il 42enne rutiglianese G.L., ritenuto responsabile del reato di produzione di sostanze stupefacenti. Lo sviluppo di un’attività info - investigativa ha infatti consentito di effettuare una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di G.L., nell’ambito della quale lo stesso è stato trovato in possesso, sul terrazzo, di una vera e propria “serra”, rudimentalmente costruita, costituita da teli in cellophane, da cui erano state da poco sradicate plurime e rigogliose piante interrate di cannabis indica con fusti di altezza variabile fino ai 150 cm, nonché una busta dal peso complessivo di 25 kg contenente foglie di cannabis indica già in fase di essicazione. L’accurata perquisizione ha, peraltro, permesso di rinvenire ulteriore materiale per la coltivazione, nonché attrezzatura atta per il taglio del fogliame. L’uomo è stato arrestato per il reato di cui all’art. 73 del D.P.R. 309/90 e sottoposto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. 

TRANI (BT): MINACCIA E TENTA DI ESTORCERE DANARO AD UN DISTRIBUTORE DI CARBURANTI. ARRESTATO DAI CARABINIERI UN 27/ENNE ALBANESE 

I Carabinieri della Compagnia di Trani, allertati da una chiamata al 112, hanno arrestato un albanese 27enne, per tentata estorsione. Nel pomeriggio di ieri, in via Malcangi, in una delle consuete affollate giornate estive, il 27/enne, in evidente stato di alterazione psico-fisica, si è avvicinato ad un distributore di carburanti e, senza apparenti motivazioni, ha iniziato a minacciare il proprietario chiedendogli con insistenza la consegna di una somma di danaro. Alle resistenze della vittima, il malfattore, pur barcollando, si è allontanato dal luogo, cercando di far perdere le proprie tracce. L’immediato l’intervento di una pattuglia della Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Trani, che già si trovava in zona, ha consentito di acquisire subito dall’esercente la dinamica dei fatti, ovvero la richiesta di una somma di denaro con la minaccia di un male ingiusto e di attivare immediatamente le ricerche del malfattore, grazie alla descrizione delle caratteristiche somatiche e dell’abbigliamento. Pochi minuti dopo, infatti, gli stessi militari sono riusciti ad individuare il reo nelle vie limitrofe, bloccandolo ed arrestandolo in flagranza di reato. Il giovane, pluripregiudicato, alla vista dei Carabinieri, ha cercato invano di opporsi all’arresto, divincolandosi e tentando la fuga, venendo così denunciato anche per resistenza a pubblico ufficiale. Per lui, su disposizione dell’A.G., si sono così aperte le porte della Casa Circondariale di Trani.



Nessun commento