Ultim'Ora

Cronaca. Il dopo Summit di Minniti. Operazione “Estate Calda”, il bilancio di un mese di attività della Questura di Foggia

Durante i controlli (foto PS) ndr.
di Redazione


FOGGIA, 18 SET. (Com. St.) - E’ iniziata il 10 agosto scorso l’attuazione operativa del Piano Straordinario di Sicurezza Pubblica e di Controllo integrato del Territorio, nell’intera provincia di Foggia.

Gli equipaggi di rinforzo arrivati in Capitanata da tutto il territorio nazionale, operativi in via straordinaria rispetto a quelli già dispiegati ordinariamente, operano soprattutto nelle seguenti cinque Macro Aree individuate: 

- AREA SAN SEVERO/TORREMAGGIORE/APRICENA/SAN MARCO IN LAMIS 
-  AREA MANFREDONIA/MONTE SANT’ANGELO/MATTINATA 
-  AREA VIESTE 
- AREA FOGGIA 
- AREA CERIGNOLA ED ORTA NOVA 

con la suddivisione dei quadranti orari tra le Forze di Polizia in modo da assicurarne la continuità nell’arco delle 24 ore. 

L’obiettivo è quello di intensificare l’attività investigativa e realizzare un’incisiva e capillare attività di controllo del territorio, che funga da deterrente all’attività criminale e che, d’altra parte, contribuisca ad aumentare la percezione di sicurezza da parte dei cittadini. 

Per la Polizia di Stato, nello specifico, sono state inviate dal Ministero dell’Interno: 

- N. 25 pattuglie dei Reparti Prevenzione Crimine, coordinate da un Dirigente aggregato della Direzione Centrale Anticrimine, con la collaborazione di un Ispettore coordinatore, per un totale di 79 operatori complessivi, impegnati nel costante e quotidiano servizio di pattugliamento statico e dinamico di tutta la provincia; 

- N. 20 uomini di rinforzo, di cui un Funzionario, impegnati in supporto alla Squadra Mobile di Foggia e ai Commissariati P.S. distaccati per l’attività investigativa nella lotta alla criminalità organizzata locale. 

La presenza di obiettivi ricadenti in aree extraurbane, tra i quali attività di pattugliamento statico con posti di controllo in area extraurbana, ha consentito anche il coinvolgimento di pattuglie della specialità di Polizia Stradale. 

Di seguito, gli esiti delle attività straordinarie di controllo del territorio con i risultati conseguiti dalla Polizia di Stato nel periodo 10 agosto - 17 settembre 2017: 

Persone controllate: 14.151, di cui 2895 pregiudicati 
Persone denunciate: 59 
Persone arrestate: 40 
Sequestri penali: 37 
Sequestri amministrativi: 97 
Sanzioni amministrative: 78 
Veicoli controllati: 13.710 
Sanzioni al C.D.S.: 873 di cui 47 guida senza casco 
Controlli arrestati domiciliari: 1013 
Perquisizioni sul posto: 2509 
Controlli amministrativi esercizi commerciali: 74 

Tali cifre sono un risultato eccezionale della Polizia di Stato in un momento particolarmente delicato per questa provincia, reso possibile grazie al notevole sforzo del Dipartimento della Pubblica Sicurezza nell’inviare risorse di rinforzo e all’impegno straordinario del personale che opera quotidianamente. 

Di particolare importanza appare il dato relativo alle sanzioni per violazione del Codice della Strada; tale aspetto è stato e sarà particolarmente attenzionato dagli equipaggi, su direttive del Questore della provincia di Foggia, in quanto indice del rispetto delle regole basilari per la sicurezza urbana, fra cui la guida senza casco, con conseguente inasprimento del sistema sanzionatorio, sia direttamente che in supporto alla Polizia Municipale, che ne ha la competenza. 

Dette attività saranno orientate anche nei prossimi giorni nei riguardi di ipotesi di abusivismo commerciale in pieno centro cittadino e in altre aree, sempre in supporto alla Polizia Municipale; proseguirà, inoltre, la serrata attività di prevenzione e controllo nel Quartiere Ferrovia.



Nessun commento