Ultim'Ora

Teatro. L'Aida di Verdi dà inizio ad una rinnovata e brillante Stagione per la Fondazione Petruzzelli

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 15 SETT. - A riaprire la Stagione d’Opera 2017 della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli è stata l’Aida di Giuseppe Verdi. L'Aida è senza dubbio una tra le opere più conosciute e rappresentate del grande compositore Risorgimentale. Quella in scena a Bari è un'edizione importata dal Teatro Regio di Parma. A firmare la regia del capolavoro verdiano ideato da Alberto Fassini è stato Joseph Franconi Lee. Sul podio dell’Orchestra del Teatro il direttore stabile Giampaolo Bisanti per le date del 13, 14, 15, 16, 17, 20, 21 settembre e il maestro Giuseppe La Malfa per la replica del 19 settembre. A dirigere il coro della Fondazione Petruzzelli il Maestro Fabrizio Cassi. A firmare invece le brillanti scene e i costumi Mauro Carosi e per gli effetti luci l'estro di Roberto Venturi. A danzare le brillanti coreografie curate da Fredy Franzutti sono stati i ballerini del Corpo di Ballo del Balletto del Sud. 
Ad interpretare l’opera Maria Teresa Leva: Aida, nelle messe in scena del 13, 15, 17, 20 settembre, Taisiya Ermolaeva invece Aida nei giorni 14, 16, 19, 21 settembre, Aquiles Machado, Radamès per la prima del 13 e per la repliche del 15, 17 e 20 settembre, Sung Kyu Park invece per i giorni 14, 16, 19 e 21 settembre. Nino Surguladze interprete di Amneris il 13, 15, 17, 20 settembre, Alessandra Volpe invece, Amneris nelle date del 14, 16, 19 e 21 settembre. Elia Fabbian nel ruolo di Amonasro per il 13, 15, 17, 20 settembre e Mansoo Kim, Amonasro per le repliche del 14, 16, 19, 21 settembre. Simon Lim, Ramfis per le serate del 13, 15, 17e 20 settembre. Mariano Buccino è Ramfis nelle date del 14, 16, 19 e 21 settembre. George Andguladze interpreta Il Re d’Egitto, Marta Calcaterra una Sacerdotessa e Leon De La Guardia Un Messaggero. L’opera in quattro atti di Giuseppe Verdi (1813-1901), su libretto di Antonio Ghislanzoni, fu rappresentata per la prima volta in Cairo, al Teatro dell’Opera, il 24 dicembre 1871. 
L'edizione del Petruzzelli 2017, può definirsi brillante pittoresca ed espressiva, grazie all'impegno del talentuoso cast e alla creativa messa in scena. Per la serata della Prima, il pubblico barese è accorso numeroso, ricordando i tempi d'oro della lirica, ha gremito la platea e ogni ordine, andando oltre le aspettative. Numerose sono anche le richieste per le repliche, infatti L’Aida sarà in replica giovedì 14 settembre alle 20.30, venerdì 15 settembre alle 20.30, sabato 16 settembre alle 18, domenica 17 settembre alle 18, martedì 19 settembre alle 20.30, mercoledì 20 settembre alle 20.30 e giovedì 21 settembre alle 20.30. Informazioni: 080.975.28.10 oppure consultare il sito www.fondazionepetruzzelli.it Ricco anche il cartellone dell'intera stagione: importanti titoli d'opera, due balletti, 18 appuntamenti della stagione concertistica, per un totale di ben ottantadue spettacoli. 
La stagione 2018 della Fonazione Lirico Sinfonica del Petruzzelli propone produzioni operistiche di respiro internazionale, Conversazioni sulla Musica, top stardel sul panorama concertistico mondiale. Antonio Decaro, presidente della Fondazione Petruzzelli e sindaco della città di Bari, insieme a Michele Emiliano , Presidente della Puglia e al Sovrintendente Massimo Biscardi lo hanno comunicato alla presentazione della Stagione 2018. Sicuramente un cartellone di grande prestigio, con l'inserimento di grandi nomi a livello internazionale. Tutte le premesse ideali affinchè il Petruzzelli torni ad essere uno dei punti cardine della vita della città di Bari.

Nessun commento