Ultim'Ora

Convegni. Foggia. Il Cinema, la Radio e la produzione discografica, si discute sulle esperienze di Umberto Giordano

La locandina (foto) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 24 OTT. (Com. St.). - Proseguono le importanti iniziative promosse dall’Amministrazione comunale di Foggia in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Umberto Giordano.
La Sala “Fedora” del Teatro “Umberto Giordano” di Foggia ospiterà, venerdì 27 e sabato 28 il convegno di studi intitolato “Giordano e le nuove tecnologie: Cinema, Radio e disco”, organizzato dal Comune di Foggia, per il tramite dell’assessorato alla Cultura.
L’evento è realizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con il Conservatorio “Giordano” di Foggia, l’Università di Foggia, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e la Fondazione “Musicalia”, con il patrocinio Società Italiana di Musicologia.
Il tema del convegno richiama le esperienze condotte da Giordano sempre in ambito musicale ma in relazione con settori come, appunto, il Cinema, la Radio e la produzione discografica che in quegli anni coinvolgevano, sia in Italia che all’estero, anche gli altri musicisti della sua generazione: si trattava di filoni considerati come vie d’uscita dalla crisi del melodramma tradizionale.
Durante le due giornate del convegno, saranno presenti anche qualificati “addetti ai lavori” e importanti ospiti come Piero Ostali, in rappresentanza della casa editrice Sonzogno, e la pronipote diretta di Umberto Giordano, Ilaria Freccia, regista e produttrice di film e documentari, che ha fondato una propria casa di produzione ci amandola, non a caso, “Fedora”.
Il coordinamento scientifico del convegno è stato affidato a Guido  Salvetti, uno dei più grandi musicologi italiani, che fa parte del Comitato tecnico-scientifico per le celebrazioni del 150° anniversario della nascita di Umberto Giordano, presieduto dal sindaco di Foggia Franco Landella e composto anche da Anna Paola Giuliani, Francesco Di Lernia, Eva Belgiovine, Giovanni Cipriani, Saverio Russo, Giuliano Volpe, Gianna  Fratta, Simonetta Bonomi, Enrico Sannoner e Carlo Dicesare.


PROGRAMMA

SALA “FEDORA” – TEATRO “UMBERTO GIORDANO”
27 OTTOBRE - SESSIONE MATTUTINA - ORE 10

SALUTI
Franco Landella - Sindaco di Foggia
Anna Paola Giuliani - Assessore comunale alla Cultura
Francesco Di Lernia - Direttore del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia
Giovanni Cipriani - Prorettore dell’Università degli studi di Foggia
Aldo Ligustro - Presidente della “Fondazione dei Monti Uniti di Foggia”
Saverio Russo - Presidente della Fondazione “Musicalia”

RELAZIONI INTRODUTTIVE
Guido Salvetti - Tradizione e modernità nell’opera italiana ai tempi di Umberto Giordano
Cesare Orselli - Le tentazioni tecnologiche di una generazione di operisti italiani

Interventi del pubblico e discussione

27 OTTOBRE - SESSIONE POMERIDIANA - ORE 15

GIORDANO E LA RADIO
Marco Targa - Giordano e l’avvento della “mentalità radiofonica”: parole e musiche del compositore ai microfoni dell’EIAR

GIORDANO E IL DISCO
Andrea Estero - Giordano a 78 giri. Prospettive discografiche e di storia della ricezione attraverso il disco

Patrizia Balestra - Giordano e l’impresa discografica: da Fonotipia alla Discoteca di Stato

GIORDANO E IL CINEMA
Johannes Streicher - Dal “Duetto delle ciliegie” al “Duetto degli altoparlanti”: interesse e cautela di Giordano di fronte al cinematografo

28 OTTOBRE - SESSIONE MATTUTINA - ORE 10

Presentazione dell’esposizione di grammofoni del primo Novecento della collezione di Giuseppe Nicolò, a cura della Fondazione “Musicalia”

- Carmen Battiante - L’ultima conquista di Umberto Giordano: il cinema e la musica da film.
Con proiezione di sequenze dal film “Una notte dopo l’opera”, digitalizzato a cura della Fondazione “Musicalia”. (Per gentile concessione della Cineteca di Stato).

- Conclusioni  e  Prospettive.




lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento