Ultim'Ora

Teatro. Al Petruzzelli, prestigio e originalità di temi, con Signum Saxophone Quartet

Una immagine del concerto. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 5 OTT. - Continua con successo, la Stagione Concertistica 2017 della Fondazione Petruzzelli. Sul palcoscenico del politeama barese, questa volta di scena è Signum Saxophone Quartet in concerto. A Dirigere l’Orchestra del Teatro invece, il maestro Giampaolo Pretto, maestro del Coro Fabrizio Cassi. Il Signum Saxophone Quartet composto da Blaž Kemperle , sax soprano, Erik Nestler, sax alto, Alan Lužar sax tenore e Guerino Bellarosa , sax baritono, è nato Colonia nel 2006 e recentemente ha ricevuto il premio “Best Ensemble” al prestigioso Festival tedesco Festspiele Mecklenburg Vorpommern. Per l’occasione ha eseguito un programma impegnativo ma brioso, come Concerto per quartetto di sassofoni e orchestra di Philip Glass, Jazzical e Afro-caribbean da Rhythm of Americas di Bob Mintzer, Nänie per coro e orchestra di Johannes Brahms e Variazioni su un tema di Haydn in si bemolle maggiore op. 56a di Johannes Brahms. Numerosi in sala gli addetti ai lavori, e non solo, che non si sono voluti perdere l’esecuzione di questa talentuosa formazione, che durante l’intervallo del concerto, simpaticamente ha autografato i CD in vendita lasciandosi fotografare con chiunque glielo chiedesse. Le caratteristiche di questa formazione sono sicuramente la giocondità e la poliedricità sperimentale delle idee e dei programmi di esecuzione. 
I quattro musicisti dopo aver vinto premi internazionali, tra cui Lugano e Berlino, il SIGNUM si esibisce regolarmente ai festival e nei teatri di tutta Europa. Nel 2013 fa il suo debutto a Carnegie Hall NY e riceve il Rising Stars Award 2014/2015 dalla European Concert Hall Organisation (ECHO), che li proietta sui più rinomati palcoscenici internazionali come Barbican Centre di Londra, Konzerthaus di Vienna, Concertgebouw di Amsterdam, Palais des Beaux-Arts di Bruxelles, Gulbenkian di Lisbona, Festspielhaus di Baden-Baden, Philharmonie di Lussemburgo, Elbphilharmonie di Amburgo, Konzerthaus di Dortmund, Philharmonie di Colonia. La stagione 2016/2017 vede il SIGNUM impegnato con performance nei maggiori teatri internazionali tra cui Philharmonic Hall di San Pietroburgo, BASF, Filarmonica di Varsavia, Concertgebouw di Bruges, Centro Paul Klee di Berna, Musikfest di Brema e molti altri; tornerà per concerti in Italia, Bulgaria, Austria, Germania e in tournée nella Corea del Sud. Il SIGNUM è sempre alla ricerca di nuove sfide, intrigato dalle più disparate collaborazioni musicali. Il primo album del quartetto “DEBUT” è apparso nel 2011 e comprende lavori di Grieg, Ravel, Bartók e Šostakovič; il secondo “BALKANICATION” è stato realizzato nel dicembre 2014, mentre l’uscita del nuovo album è prevista in questa stagione. Un concerto di grande prestigio. che ancora una volta rivaluta la qualità delle scelte musicali della Stagione Concertistica in corso della Fondazione Petruzzelli.



Nessun commento