Ultim'Ora

Spettacolo. Al Teatro Di Cagno, con la Compagnia "La Rotaia", divertimento e riflessione sulle dinamiche di coppia

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 18 NOV. - Una vecchia canzone diceva che l'amore non è bello se non è litigarello e qualcun'altro invece, che la gelosia dà un pizzico di sapore in più all'amore. A sovvertire queste massime della saggezza popolare ci ha pensato al Teatro Di Cagno di Bari la Compagnia "La Rotaia" con la commedia comica in due atti dal titolo "Profumo di gelosia" Na famiglia di jatte e cane. Regia di Gianfranco Carriglio. Nel dare l'incipit alla commedia il cameriere Giovanni rivolgendosi al pubblico dice che la gelosia, agisce nel cervello umano come il “fafarulo”, verme che si insinua piano piano nella fava, se ne ciba e cresce fino a quando scava un buco. Dice questo a ragion veduta, facendo riferimento proprio ai suoi padroni, una giovane coppia dove la gelosia esasperata della moglie diviene il motore principale, capace di dare luogo allo svolgersi di questa commedia, basata sui sospetti e sugli ipotetici tradimenti dell’innocente e ignaro marito, che stanco delle continue scenate e della quotidianità compromessa da inspiegabili litigi, finisce per rassegnarsi alla separazione. Informati della situazione da un amico di famiglia, i genitori della giovane sposa, nel tentativo di evitare che la figlia si separi da un bravo genero, mettono in atto uno stratagemma, che innocentemente finisce invece per dar vita a una serie di equivoci e circostanze comiche che riescono a creare dei colpi di scena capaci di rendere questa commedia imprevedibile e divertente. Se come scrive l'autore, il motore della trama è la passione senza tempo, i sentimenti rappresentati, che trionfano nel lieto fine, possono sembrare d’altri tempi, visto che al giorno d'oggi siamo abituati alle rappresentazioni delle crisi della famiglia moderna al Cinema e in TV. In questa performance invece, i buoni sentimenti vengono attualizzati e nobilitati nel finale, in cui la morale invita in forma scherzosa ad essere più tolleranti e meno pretenziosi nei confronti del coniuge. Un invito a ponderare il limite dell’altro rispondendo con un sorriso anziché con la rabbia. La trama consente a coniugi di tutte le età di riflettere sulle dinamiche di coppia e allo stesso tempo di divertirsi con tante esilaranti risate senza discostarsi da quello che ormai da anni è il progetto scenico de “ La Rotaia”. Una commedia divertente, recitata con garbo, senza mai trascendere nella volgarità, coinvolge il pubblico e lo appassiona a seguire l'evolversi delle vicissitudini dei personaggi che divengono quasi dei "personaggi di famiglia". Uno spettacolo divertente, da vedere e da consigliare agli amici per trascorrere due ore di spensieratezza.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento