Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Nuova Focus Foggia, ancora una domenica maledetta. 5-6 con il Perugia

Prova sfortunata delle ragazze di Cataneo che a tre minuti dalla fine conducevano 5-3 dopo aver dominato per l’intero incontro 

di Redazione

FOGGIA - Riscatto era la parola d’ordine nello spogliatoio rossonero, alla vigilia della sfida al Perugia del tecnico Arcaleni. Dopo il pareggio con l’Ardea e la sconfitta di Roma con la Lazio le foggiane erano chiamate a confermare quanto di buono avevano fatto vedere nelle ultime uscite stagionali con l’avvento del tecnico Cataneo in panchina. L’approccio alla gara è stato dei migliori e la Focus” va subito in vantaggio con Mazzaro che indovina l’angolo alla destra dell’ottima Brugnoni, portiere umbro, protagonista di interventi salva risultato per tutta la partita. Le rossonere continuano ad attaccare e sfiorano il raddoppio con Porcelli che manda però alta una conclusione dal limite. Il Perugia pareggia alla fine di un’ azione dove prima Maffei chiude la porta ad una conclusione ravvicinata di Pinto ma nel prosieguo dell’azione vanno in gol con Carnevali. ci prova capitan Porcelli ma Brugnoni non si fa sorprendere e para. Al 13’ il portiere umbro che nulla può sulla conclusione della De Lio che riporta in vantaggio la Focus Foggia. Ancora la De Lio un minuto dopo sfiora il palo alla destra della rete perugina. Al 15’ Moscatelli per il Perugia fallisce una occasione a due passi dalla rete e sul ribaltamento di fronte è la Caputo ad indovinare la porta avversaria siglando il tre a uno. La gara è ben controllata dalle foggiane che sfiorano la quarta marcatura con un diagonale della Porcelli che termina di poco a lato, ma quando sembra che la prima frazione si concluda con il doppio vantaggio delle ragazze di casa ecco che, nei secondi finali, la Pinto approfitta di una dormita generale della difesa rossonera e realizza.Tre a due e squadre negli spogliatoi. La ripresa si apre con la Focus in avanti alla ricerca del gol tranquillità che arriva dopo cinque minuti con la Soldano che si libera della Brugnoni in uscita e deposita in rete la palla del quattro a due. I presenti al palazzetto di Lucera, di fede rossonera, applaudono le ragazze di casa. Sale l’entusiasmo e dopo un salvataggio di Maffei su Pinto al 7’ dopo una combinazione Mazzaro-Porcelli è la Caputo a colpire in pieno la traversa. La fortuna continua a voltare le spalle alle rossonere e si rivede il Perugia che con la Carnevali chiama Maffei alla respinta. E’ ancora il duo Carnevali-Pinto a confezionare il gol del quattro a tre firmato dalla brasiliana di precisione. Si riapre la partita ma la Focus ristabilisce le distanze con la Caputo che realizza su imbeccata di capitan Porcelli. La partita ora passa però nelle mani delle ospiti e la Focus controlla per poi pungere sulle ripartenze. Carnevali devia in rete un tiro della Caporaletti e dopo qualche minuto la Soldano si lascia soffiare palla a centrocampo e ne approfitta la Pottini che tutta sola evita la Maffei e realizza il gol del pareggio. La marcatura sembra tagliare le gambe a Porcelli e compagne che hanno comunque una reazione nelle battute finali quando mister Cataneo inserisce la Ricco come portiere di movimento per cercare di scardinare la difesa umbra Ancora una conclusione della Mazzaro e palla sul palo, tira la De Lio e salvataggio sulla linea. La porta umbra sembra stregata così come questo inizio di stagione delle rossonere. Sul capovolgimento difronte un pallone innocuo mandato nell’area foggiana dal Perugia viene intercettato dalla Caputo che anticipa anche la Maffei in uscita e la beffa nell’angolo alla sinistra della numero uno foggiana. A sei secondi dalla fine sul Palazzetto dello Sport di Lucera cala il gelo tra l’incredulità di tutti, tifosi, dirigenti e addetti ai lavori. Le ragazze del tecnico Arcaleni fanno festa sul parquet svevo mentre in casa Focus si vive l’ennesima maledetta domenica di questa stagione nata sicuramente sotto una cattiva stella. Ora la Focus è attesa da due trasferte difficili a Napoli e Terni. Bisognerà rialzarsi al più presto per non compromettere l’intero campionato.



Nessun commento