Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Calcio. Paloschi: "Al Chievo tanta fiducia"

Una fase del match. (foto) ndr.

di Redazione

MILANO, 22 MAG. - Nonostante qualche infortunio di troppo, Paloschi è stato autore di una splendida stagione con la casacca del Chievo. Non a caso, è arrivato anche il record di gol in serie A. Una bella soddisfazione per un giovane attaccante che, a Verona, ha trovato la sua dimensione (e tanto spazio). Sportal.it lo ha sentito, in esclusiva, per parlare dell'ennesimo miracolo clivense e dell'imminente appuntamento con gli Europei U21. Un’altra stagione da Chievo. Pochi fronzoli e salvezza acquisita in grande stile… Quale è stato il segreto di quest’anno? "Qui ci sono basi solide. Dal presidente, al direttore sportivo, sino alla squadra, tutto funziona. Ognuno sa cosa deve fare. Il gruppo dei senatori è bravo a farti calare subito nella realtà del club e questo aiuta molto". Nonostante poche partite, hai fatto il record di gol in A, soddisfatto della tua annata? "Ho avuto qualche problema fisico, mi sono infortunato alla caviglia ma poi ho recuperato bene. La società mi è stata vicina, mi ha dato fiducia. Volevo arrivare in doppia cifra di gol, ci proverò il prossimo anno". Il tuo gol a cui sei più legato e la partita che ti è piaciuta di più quest’anno? "Beh, sicuramente la tripletta che ho segnato al Genoa...". Ma ti sei tenuto il pallone? "Certo, ce l'ho a casa, è un bellissimo ricordo". Il prossimo anno ti vedi ancora gialloblù? Ti aspetta il derby con il Verona… "Sicuramente sarà un derby affascinante. Futuro? Non so, sono in comproprietà (con il Milan ndr), ma so che si troverà il giusto accordo. Il Chievo mi ha dato la possibilità di giocare con continuità e io voglio continuare a migliorare". Purtroppo niente vacanze, ora c’è l’Europeo U21, pronto? "Ma speriamo di esserci... Sicuramente non ci andiamo per fare una gita, vogliamo essere protagonisti e provare ad arrivare fino in fondo". Si parla tanto di calcio italiano in crisi, avete una bella responsabilità in Israele, che ne pensi? "Dovremo far bene, a prescindere da tutto. Siamo consapevoli della responsabilità che ci attende, per questo non vogliamo essere delle semplici comparse nel torneo".





Nessun commento