Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Lecce. Mercoledi’ 29 maggio consiglio comunale In streaming

Il Consiglio Comunale di Lecce si riunirà in streaming. (foto) ndr.
Al via il sistema di trasmissione delle sedute del Consiglio comunale in diretta tramite il portale istituzionale del Comune (www.comune.lecce.it


di Redazione

BARI, 27 MAG. - Il Comune di Lecce mette a disposizione, in streaming video, la diretta del Consiglio Comunale. L’esordio della nuova tecnologia messa a disposizione dei cittadini è previsto in occasione della seduta consiliare convocata per mercoledì 29 maggio, alle ore 8.30 (prima convocazione). Sarà l’azienda leccese Cliocom a fornire gratuitamente al Comune di Lecce un'innovativa soluzione tecnologica di impianto inte¬grato per la gestione dei Consigli Comunali online, realizzata con l'obiettivo di accrescere la trasparenza d'esercizio dell'azione amministrativa. Gli impianti installati nell’aula consiliare di Palazzo Carafa sono integrati con l'infrastruttura di distribuzione dei contenuti multimediali proprietaria di CLIOCOM (CDN - Content Delivery Network) e rispondono in termini di funzionamento alle esigenze riportate nella Scheda dei requi¬siti tecnici per la gestione del servizio, garantendo: acquisizione audiovisiva con un sistema multicamera della seduta Consiliare; regia del flusso video proveniente dai tre punti di ripresa; multi-streaming web, in diretta e in differita, tramite il portale istituzionale del Comune (www.comune.lecce.it) e di eventuali editori terzi autorizzati. Chi fosse interessato ad utilizzare il servizio in streaming nelle emittenti televisive e nelle web tv dovrà necessariamente inoltrare richiesta alla Presidenza del Consiglio comunale di Lecce al fine di ricevere un apposito codice segreto. La diretta del Consiglio non dovrà essere in alcun modo interrotta. Si potranno, al contrario, utilizzare stralci più o meno lunghi dei lavori dell’assise cittadina soltanto all’interno dei telegiornali. Al fine di gestire al meglio il flusso di dati e di utenze, tutti i servizi di videocomunicazione sono veicolati da CLIOCOM attraverso un collegamento dedicato a banda ultra larga simmetrica fino a 20 Megabit/sec, con banda minima garantita 10 Megabit/sec. Infine, per i giornalisti e i cittadini che intendano seguire dalla sala consiliare di Palazzo Carafa i lavori della seduta sarà disponibile la connessione alla rete Internet attraverso un hot-spot "Raganet WiFi Free" che è integrato con l'infrastruttura di ripresa e trasmissione. Il nuovo sistema è stato presentato questa mattina a Palazzo Carafa alla presenza del presidente del Consiglio comunale, Alfredo Pagliaro, degli assessori Alessandro Delli Noci (Innovazione Tecnologica) e Luigi Coclite (Affari Generali), dei dirigenti Antonio Esposito (Innovazione Tecnologica) e Francesco Magnolo (Affari Generali) e dell’ingegner Gabriele Conte, direttore strategico ClioCom". “E’ un passo importante per la città e per la nostra Amministrazione - spiega il presidente del Consiglio Comunale Alfredo Pagliaro - Si tratta di un servizio gratuito offerto alla cittadinanza che potrà seguire comodamente da casa i lavori del Consiglio comunale”. “E’ un segnale forte – aggiunge l’assessore agli Affari Generali, Luigi Coclite - che diamo alla città per rendere realmente Palazzo Carafa una casa di vetro. Ringrazio gli uffici comunali per lo straordinario lavoro che hanno svolto”. “Si è discusso tanto sul servizio gratuito – afferma l’assessore all’Innovazione Tecnologica, Alessandro Delli Noci - ma eravamo certi che avremmo ottenuto delle risposte importanti. Clio ha scelto di promuoversi attraverso un'attività davvero interessante che permetterà massima trasparenza e garantirà una maggiore vicinanza tra il cittadino e la rappresentanza politica. Ed io, in qualità di assessore all'innovazione tecnologica, non posso che esserne orgoglioso, non soltanto per l'efficacia e l'utilità del servizio, quanto anche per il messaggio che veicola: la direzione è cambiata, è la politica a dover andare verso la gente, e non il contrario. Noi amministratori abbiamo l'obbligo morale di avvicinarci ai cittadini e questo servizio ci permette di spalancare loro le porte del Comune, che così, attraverso la rete, può diventare un ‘palazzo di vetro’, aperto, limpido, accessibile”. “Abbiamo voluto offrire alla città - ha sottolineato Gabriele Conte, direttore strategico ClioCom - un servizio in termini di infrastrutture tecnologiche e di valore aggiunto. Siamo presenti sul territorio leccese dal lontano 1995 quando in pochi sembravano voler scommettere su internet. L’esperienza maturata in tutti questi anni ci consentirà di offrire una trasmissione di qualità con un alto livello di risoluzione”.





Nessun commento