Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Libano. Cambio al vertice del Contingente Italiano

Il cambio al vertice in Libano. (foto) ndr.
Alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, si è svolta a Shama, la cerimonia di transfer of authority (TOA) alla guida del National Contingent Command - NCC Shama, che costituisce la Joint Task Force italiana in Libano (JTF -L) 

di Redazione

ROMA, 23 MAG. - nei giorni passati presso la base “Millevoi” a Shama, nel Libano del Sud, ha avuto luogo il passaggio di responsabilità alla guida del Contingente italiano e del Settore Ovest di UNIFIL (United Nation Interim Force in Lebanon). Ad avvicendarsi, la Brigata Aeromobile “Friuli”, comandata dal Gen. B. Antonio Bettelli, sostituita dalla Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”, comandata dal Gen. B. Vasco Angelotti. Nella cerimonia, il Capo di Stato Maggiore della Difesa ha salutato con riconoscenza le Brigate schierate. Nel corso del suo intervento ha sottolineato come “tutti i nostri militari, che nel tempo si sono succeduti nel Libano del Sud, hanno svolto al meglio i compiti assegnati per garantire la sicurezza della popolazione e lungo la Blue-Line, in stretto coordinamento con le controparti. Non lasceremo il Libano fintanto che le condizioni di sicurezza non diverranno permanenti". Rivolgendosi agli uomini ed alle donne in uniforme, l’Ammiraglio ha messo in evidenza come i risultati ottenuti e riconosciuti da tutte le parti in causa siano frutto “di un rigoroso addestramento, condizione essenziale per l’assolvimento dei complessi e delicati compiti operativi svolti in un teatro ed in un momento così impegnativo”. La cerimonia di passaggio di responsabilità del comando del Settore West – alla quale ha presenziato anche l’Ambasciatore italiano in Libano, Giuseppe Morabito - è stata presieduta dal Comandante di UNIFIL, il Gen. D. Paolo Serra.





Nessun commento