Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Volley. ASD Volley Barletta, è promozione Contro il Caprarica le biancorosse guadagnano la serie C

Le ragazze del Volley Barletta. (foto) ndr.

di Redazione

BARLETTA (BT), 16 MAG. - È stato un sabato indimenticabile per la pallavolo a Barletta. L'ASD Volley Barletta, impegnata nel quinto turno della poule C del playoff del campionato di serie D femminile, si sbarazza – non senza grattacapi – dell'AGS Caprarica con il punteggio di 3 set a 1 e può festeggiare la conquista della promozione. Dopo una partita ricca di tensione e di alti e bassi, Valente e compagne hanno potuto esultare per aver guadagnato sul campo l'agognata serie C. I parziali del match (25-22, 25-18, 19-25, 25-23) testimoniano di due squadre che hanno lottato dal primo all'ultimo minuto. Dopo i primi due set conquistati in relativa scioltezza dalle biancorosse, è arrivata la reazione delle salentine, che hanno messo i brividi a tutto il pubblico presente (e non solo). Alla fine, hanno prevalso il cuore, la grinta e il carattere delle barlettane. Con la vittoria del "PalaMarchiselli", le ragazze del presidente Cefola salgono in classifica a quota 13: dopo mesi e mesi di sudore e di fatiche, di gioie e di dolori, è giunto il momento dei festeggiamenti, dei brindisi, delle esultanze: è serie C, un sogno raggiunto con le unghie e con i denti, un sogno meritato, un risultato raggiunto con il cuore. E che sia serie C, che partano i festeggiamenti: in una stagione al limite della perfezione, dove l'ASD Volley Barletta, oltre alla promozione, ha conquistato anche la Coppa Puglia, anche i sogni si trasformano in realtà. La cronaca Coach Dinoia deve fare a meno della Lupo, assente per motivi personali, e rilancia dall'inizio Valentina Dipace. Il sestetto biancorosso è chiuso dalla Gagliardi in cabina di regia, dalle centrali Iasparro e Valente, e dalle laterali Loconte e Roselli. Il libero è la sempre più convincente Anita Casalino. Partono meglio le padrone di casa nel primo set. Valente e compagne sembrano concentrate e riescono a mettere anche 3 punti tra se e le avversarie (massimo vantaggio sul 9-6). Le salentine però non demordono, ritornano in parità e riescono anche a portarsi in vantaggio sul 13-15. A quel punto, coach Dinoia chiama il timeout per strigliare il suo gruppo. La pausa sortisce i suoi effetti, visto che le biancorosse cambiano marcia, e in pochi minuti passano dal 16-17 al 22-17. Quando i giochi sembrano ormai fatti, arriva però un altro calo, ma con grinta e carattere le biancorosse riescono comunque a portare a casa il set con il punteggio di 25-21, ringraziando la Loconte per il punto decisivo. Nel secondo set le salentine cedono il campo alle avversarie, essendo provate psicologicamente dal primo set perso. Le ragazze di coach Dinoia riescono a formare un gap anche di 6 punti sul 9-3. Mantenendo alta la concentrazione, le biancorosse mantengono le avversarie a debita distanza, incrementando addirittura il margine. Le ospiti provano una generosa rimonta (dal 22-14 al 22-18), ma le barlettane non si fanno prendere dalla paura e chiudono il set sul 25-18. Quando però ormai tutto sembrava portare ad un 3-0 relativamente facile, Valente e compagne, probabilmente già appagate da quanto fatto vedere nei precedenti parziali, si adagiano sugli allori, concedendo metri, occasioni e fiducia alle bianco blu di Caprarica. La terza frazione si mantiene sui binari di un equilibrio mai visto in precedenza, ma sul 17-18 le ospiti piazzano lo sprint decisivo, grazie anche ad una grande prova del libero, e riaprono i giochi grazie ad un 19-25 che vuol dire speranza. Ma se le residue speranze delle salentine sono affidate al tie-break, le ragazze del patron Cefola vogliono assolutamente chiudere la pratica prima, per raggiungere la matematica certezza della promozione. Nel quarto set la stanchezza di un'intera stagione comincia a farsi sentire. Valente e compagne sbagliano qualche palla di troppo, concedendo terreno alle avversarie, capaci di portarsi dal 13-12 al 13-16. Quando ormai tutto sembrava perduto, l'ennesima strigliata di coach Dinoia riporta in carreggiata le biancorosse, che prima ricuciono il gap con le avversarie sul 21-21 poi, con molta sofferenza, chiudono la pratica sul 25-23. La vittoria ottenuta al "PalaMarchiselli", la quinta consecutiva ai playoff, è stata l'affermazione di un gruppo che ha lottato con le unghie e con i denti, che ci ha messo il cuore oltre alle doti tecniche per superare l'ostacolo, che ha fatto fronte alle difficoltà con la tenacia. 


Serie D femminile 
Quinta giornata, girone C poule playoff ASD 
Volley Barletta – AGS Caprarica 
Volley 3-1 (25-22, 25-18, 19-25, 25-23)





Nessun commento