Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Bari, servizio di controllo del territorio. Sei arresti dei cc.

La pistola e le pallottole sequestrate. (foto) ndr.

di Redazione

BARI, 1 GIU. - Ha portato a sei arresti in flagranza di reato, al sequestro di una pistola e ad un furto di auto sventato, un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, finalizzato a garantire più sicurezza ai cittadini nel capoluogo pugliese. In particolare nel quartiere: - “Libertà” i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari Centro hanno arrestato il 47enne Arcangelo Zambetti con le accuse di detenzione illegale di arma e munizioni e ricettazione. Nel corso di una perquisizione eseguita nell’abitazione dell’uomo i militari hanno rinvenuto dietro uno zoccolo-sottopensile di un mobile della cucina una pistola semiautomatica “Glock” cl. 9 con matricola abrasa, completa di serbatoio e 20 munizioni dello stesso calibro. L’arma, in buono stato di conservazione e funzionante, d’intesa con la Procura della Repubblica di Bari, sarà sottoposta a rilievi da parte dei Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari, al fine di accertare se sia stata impiegata in recenti episodi delittuosi. Tratto in arresto il 47enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato presso la locale casa circondariale; - “Carbonara” i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato il 41enne Giacomo Di Sisto e il 25enne Antonino Grasso, entrambi baresi già noti alle Forze dell’Ordine, con le accuse di tentato furto e ricettazione. In ore notturne i militari hanno sorpreso e bloccato i due in via Venezia mentre tentavano di asportare un “Panda” parcheggiata in strada. La successiva perquisizione veicolare eseguita nel mezzo a loro in uso gli operanti hanno rinvenuto della chiavi alterate, due autoradio e un navigatore satellitare di dubbia provenienza sottoposti a sequestro. Tratti in arresto i due, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, sono stati associato presso la locale casa circondariale. Sempre a “Carbonara” i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Bari hanno arrestato il sorvegliato speciale 38enne D’Elia Antonio con l’accusa di violazione degli obblighi. I militari hanno sorpreso e bloccato l’uomo in Piazza Umberto mentre si trovava in compagnia di un soggetto gravato da pregiudizi penali, violando gli obblighi a lui imposti. Tratto in arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato agli arresti domiciliari; - “Japigia” i Carabinieri della Compagnia di Bari Centro hanno arrestato il sorvegliato speciale 34enne Giovanni Capriati con l’accusa di violazione degli obblighi. L’uomo è stato sorpreso e bloccato in Viale Japigia in compagnia di un amico gravato da pregiudizi penali nonostante fosse a lui vietato. Tratto in arresto l’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari in attesa del rito direttissimo; - “San Paolo” i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato il 25enne Luca Spina con l’accusa di evasione. Il giovane, sebbene sottoposto agli arresti domiciliari è stato sorpreso e bloccato fuori dalla sua abitazione. Tratto in arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, il 25enne, è stato ricollocato ai domiciliari.





Nessun commento