Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Canottaggio. Due cussine in trasferta internazionale

G. Bergamasco ed E. Carparelli. (foto) ndr.
Giorgia Bergamasco convocata al World Rowing Championship U23 e agli Assoluti di Korea

di Redazione

BARI, 18 LUG. - Ancora soddisfazioni per la canottiera cussina Giorgia Bergamasco che, in doppio con Eleonora Denich, affronterà il suo primo Mondiale U23 a Linz, in Austria, dal 24 al 28 luglio. Sveglia alle 7 del mattino, peso e colazione non mancano prima di iniziare il primo dei due allenamenti quotidiani. «La preparazione è dura, ma la barca sta migliorando» è il commento di Giorgia. Ma Giorgia non è stata l'unica cussina ad esser convocata dal tecnico Claudio Romagnoli. L'allenatore azzurro, infatti, aveva chiesto anche all'allenatore Massimo Biondi di unirsi alla selezione. Per via di altri impegni, però, il tecnico cussino ha dovuto rinunciare al prestigioso incarico. Una decisione non semplice da prendere ma che dimostra la serietà e professionalità di Biondi. Intanto una notizia fresca fresca è arrivata al Cus. Giorgia Bergamasco continua la scia positiva grazie alla convocazione appena arrivata per partecipare al raduno selettivo per il Campionato del Mondo Assoluto e Pesi leggeri di Chungju in Corea del Sud dal 25 agosto al 1 settembre. Se le cose dovessero andar bene Giorgia in Corea salirà sull'otto, la barca più veloce e affascinante del canottaggio, la stessa su cui si disputa la famosissima Oxford - Cambridge. 

Elsa Carparelli è volata in Cina con la rappresentativa del Cus Pavia

La neoarrivata nella sezione canottaggio del Cus Bari, Elsa Carparelli, proveniente dal vivaio del Monopoli 2005, è volata in Cina. L'atleta biancorossa, infatti, è stata selezionata dal Cus Pavia per partecipare a una gara internazionale organizzata da tre anni dallo stesso Cus Pavia. A lei, nella spedizione cinese si sono unite altre nove atlete provenienti da tutta Italia, coordinate nella parte tecnica da Giulio Sala. Due le regate in programma durante la trasferta a Xinjin City (il 20 e il 21 luglio) e a Wuhan (25 luglio). Le italiane si troveranno ad affrontare altri quattro equipaggi provenienti da Otago (Nuova Zelanda), Parigi, London University e Pechino, ma non mancherà anche un po' di turismo tra Pechino e la Muraglia Cinese.





Nessun commento