Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Bari. Due spacciatori nella rete dei carabinieri

Una gazzella dei cc. di Bari. (foto) ndr.

di Redazione

BARI, 10 OTT. - Due spacciatori sono finiti nella rete dei Carabinieri nella giornata di ieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il primo è stato il sorvegliato speciale 36enne Nicola Tanzi, del quartiere San Paolo. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Bari San Paolo, nel corso di un servizio antidroga, in transito per via Don Carlo Gnocchi hanno notato il sorvegliato che stazionava sotto i porticati di una palazzina, in compagnia di un’altra persona e che aveva in mano un involucro sospetto. Fermatisi per controllarlo, il 36enne, dopo aver gettato per terra l’incarto, si è dato alla fuga nel tentativo di far perdere le tracce, senza tuttavia riuscirci poiché prontamente inseguito da un militare, che riusciva a bloccarlo dopo alcune centinaia di metri. Immediatamente perquisito, il sorvegliato è stato trovato in possesso di due banconote da 20 euro, accartocciate nella tasca dei jeans. L’involucro, invece, recuperato dagli altri militari, conteneva circa 6 grammi di cocaina. Tratto inevitabilmente in arresto, l’uomo, che dovrà difendersi anche dall’accusa di violazione degli obblighi imposti, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Il secondo a finire nella rete dei Carabinieri, invece, è stato un 44enne originario della Tunisia, arrestato dai militari della Stazione di Bari San Nicola. Nel corso di un mirato servizio, gli operanti lo hanno sorpreso in Piazza Umberto mentre cedeva un piccolo involucro, contenente marijuana, ad un 24enne di Bitritto, poi segnalato al locale Ufficio Territoriale del Governo quale consumatore di stupefacenti. Il nordafricano, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di ulteriori due grammi di marijuana e di 55 euro, il tutto sottoposto a sequestro. Tratto in arresto, il 44enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato presso la locale casa circondariale. 

ANDRIA: ARRESTATI UN PUSHER E UN SORVEGLIATO 

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Andria hanno arrestato, due persone del luogo, il primo accusato di violazione degli obblighi imposti e il secondo di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il sorvegliato speciale, primo a finire nella rete tesa dai militari, è stato un 36enne del luogo. I militari dell’Aliquota Operativa, nel corso di una perquisizione personale eseguita dopo averlo fermato per strada, lo hanno trovato in possesso di una dose di marijuana. Dopo la convalida dell’arresto, l’uomo è stato rimesso in libertà non sussistendo le esigenze cautelari. Il sorvegliato, inoltre, è stato poi segnalato anche all’Ufficio Territoriale del Governo di Barletta quale consumatore di stupefacenti. Il secondo tratto in arresto è stato un 18enne incensurato del luogo. I militari dell’Aliquota Radiomobile lo hanno notato mentre prelevava della sostanza stupefacente nei pressi dei binari della ferrovia Bari Nord, per poi cederla ad un giovane tossicodipendente del luogo. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 4 involucri contenenti marijuana e hashish, per 4 grammi complessivi e 74euro in contanti, oltre ad un telefono cellulare, su cui, nel corso dell’operazione, sono giunte diverse telefonate di “clienti”. Il 18enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato associato al carcere locale.





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento