Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Bari. Al via la rassegna “I Concerti delle Nazioni” dell’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari

L'ingresso della provincia di Bari. (foto GM) ndr.
In collaborazione con i Consolati e le Ambasciate di Brasile, Francia, Ungheria, Spagna e Germania 

di Redazione

BARI, 5 NOV. - Dall’ 8 novembre al 5 dicembre 2013 prende il via la rassegna “I Concerti delle Nazioni” dell’ Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, promossa dall’Assessorato alla Cultura con la direzione artistica del maestro Angelo Cavallaro, realizzata in collaborazione e con il patrocinio dei Consolati e delle Ambasciate di Brasile, Francia, Ungheria, Spagna e Germania. Alla rassegna, che vedrà la partecipazione di direttori e musicisti provenienti dai suddetti Paesi, hanno aderito il console onorario del Brasile a Bari, Demetrio Zavoianni, della Francia, Stefano Romanazzi, dell’Ungheria, Carmine Arena, della Spagna, Bruno Gallo, e della Germania, Caterina Calia. “Siamo lieti di registrare sempre maggiore entusiasmo intorno all’Orchestra Sinfonica – afferma l’Assessore alla Cultura della Provincia di Bari, Nuccio Altieri -. Questa nuova produzione, che vede l’impegno di cinque consolati di Nazioni estere presenti a Bari, conferisce alla nostra Orchestra il giusto respiro internazionale”. Il ciclo “I Concerti delle Nazioni” debutterà venerdì 8 novembre, alle ore 20.30, presso la Chiesa di San Sabino a Bari (ingresso libero) dedicando il suo primo appuntamento al Brasile. Protagonista sarà il maestro Claudio Cohen (Direttore Principale e Artistico dell'Orchestra Sinfonica del Teatro Nazionale “Claudio Santoro” di Brasilia e Direttore generale del Festival dell'Opera di Brasilia), al quale spetterà il compito di far vivere i ritmi frenetici e le atmosfere variopinte del sinfonismo brasiliano di pezzi come Alborada dall’opera “Lo schiavo” di Carlos Gomes, Suite, Orchestra Brasileira di Mateus Arauroujio oltre a Bachiana brasileira n. 9 di Heitor Villa Lobos. Il concerto sarà replicato sabato 9 novembre alle ore 20.30 nella Chiesa Matrice di Locorotondo (ingresso libero). La rassegna proseguirà venerdì 15 novembre alle ore 20.30 nella Cattedrale di Gravina in Puglia (ingresso libero) con un concerto dedicato alla Francia diretto dal maestro Nicolas Krauze, Direttore musicale e artistico dell'Orchestra da camera Nouvelle Europe di Parigi. Si esibirà al suo fianco il violoncellista Nicola Fiorino nel Concerto n. 1 in la minore per violoncello e orchestra op. 33 di Camille Saint-Saens. L'Orchestra, inoltre, eseguirà il Nocturne per archi di Gabriel Fauré (violino solista Giovanni Zonno) e la Sinfonia in do maggiore di Georges Bizet. Il concerto sarà replicato sabato 16 novembre alle ore 20.30 nella Cattedrale di Bari (ingresso libero). La terza tappa del lungo viaggio attraverso i capolavori della musica internazionale sarà l’Ungheria. Giovedì 21 novembre alle ore 21.00 presso la multisala Showville di Bari (ingresso 10 euro intero e 8 euro ridotto per le seguenti categorie: studenti universitari e dei conservatori, scolaresche, tesserati Agis, anziani oltre i 65 anni) si esibirà una bacchetta d'eccezione: quella di Balázs Kocsár, rappresentante di spicco dell'attività concertistica ungherese, dal 2011 alla guida artistica del “Festival di Primavera” di Budapest. Momento clou della serata sarà la performance di Benedetto Lupo, pianista di importanza mondiale, alle prese con il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra Sz 119 di Bela Bartok. Nella seconda parte Kocsár dirigerà la Serenata in fa minore op. 3 di Leo Weiner e le celebri Danze di Galanta per orchestra di Zoltan Kodaly, autentica espressione dell'antica tradizione ungherese della banda degli zingari di Galanta. Il concerto sarà replicato sabato 22 novembre alle ore 21.00 nel Teatro Kennedy di Fasano, evento inaugurale della 31esima stagione della nota rassegna “Fasanomusica”. La musica spagnola sarà, invece, protagonista del concerto di giovedì 28 novembre alle ore 21.00 presso la multisala Showville. Il direttore d'orchestra Lorenzo Ramos, uno dei massimi specialisti del repertorio iberico, proporrà un programma di grande suggestione che include, fra l'altro, l'Intermezzo da La roba de Luis Alonso di Gimenez, l'Intermezzo da Goyescas di Enrique Granados, La oracion del torero di Joaquin Turina oltre al Concerto di Aranjuez per chitarra e orchestra di Joaquin Rodrigo (solista Domenico Del Giudice). Il concerto sarà replicato venerdì 29 novembre alle ore 11.00 presso Istituto Carducci di Bari. Sarà ancora il palcoscenico della multisala Showville a fare da cornice all'ultimo appuntamento della rassegna, previsto per giovedì 5 dicembre alle ore 21.00. Il concerto, dedicato alla Germania, sarà diretto da Matthias Manasi. In programma, oltre a Syegfried-Idyll di Richard Wagner, due pietre miliari del repertorio sinfonico schumaniano: il Concerto in la min. per violoncello e orchestra op. 129, eseguito dal noto violoncellista tedesco Alexander Hülshoff e la Sinfonia n. 2 in do magg. op. 61.





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento