Birra Morena - Birra Winner

Ultim'Ora

Bari. Imminenti licenziamenti al centro automazione postale: sindaco incontra delegazione di lavoratori

Il Sindaco Emiliano incontra la delegazione. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 1 NOV. - “Operai tecnici specializzati trasformati in addetti alle pulizie e licenziamenti a partire da domani a Bari e nel resto del Paese. Il tutto all’ombra di Poste Italiane” è l’allarme lanciato dalla delegazione dai tecnici del Centro automazione postale di Bari accompagnati dal delegato RSU FIOM Logos Spa e dalla segreteria FIOM CGIL nel corso dell’incontro avuto questo pomeriggio a Palazzo di Città con il Sindaco di Bari Michele Emiliano, in relazione agli imminenti licenziamenti e al relativo sciopero in atto da giovedì scorso. La delegazione ha spiegato che è a rischio il destino professionale di lavoratori specializzati che per oltre trent’anni hanno prestato servizio presso i CMP, Centri meccanizzati di Poste Italiane, assicurando qualità del servizio in tutta Italia. “A scadenza dell’appalto di Poste Italiane – ha spiegato la delegazione di lavoratori - Selex (costola di Finmeccanica che opera nel settore postale) si è riaggiudicata il nuovo bando per la manutenzione delle linee di smistamento della corrispondenza postale presso tutti i centri meccanizzati delle poste. Ma le aziende sino ad oggi subappaltanti che operano nel settore, Logos e Stac, hanno perso il subappalto e al loro posto è subentrata una nuova società, la PH Facility che opera nel settore igiene e sanificazione. Quest’ultima azienda vuole operare cambi di contratto e demansionamenti, in barba a condizioni normative e salariali, e ha presentato un piano di esuberi per circa il 50% della forza lavoro in tutta Italia: su Bari città sono 18 le unità lavorative presenti e da domani in 9 perderanno il posto. A fronte di questa riduzione del personale assistiamo nell'ultimo periodo ad un aumento dei volumi produttivi anche a seguito della scelta di Poste Italiane di concentrare sullo stesso CMP di Bari i volumi della Calabria e del Molise”. Il Sindaco Michele Emiliano nell'esprimere la piena solidarietà dell’Amministrazione Comunale ai lavoratori, intende inviare immediatamente una lettera a tutti i Sindaci di quelle città italiane interessate da questa vertenza (Roma Fiumicino, Pescara, Ancona, Cagliari, Lamezia, Palermo, Catania, Napoli, Milano, Firenze, Torino, Bologna, Padova, Verona, Venezia, Brescia, Bolzano) al fine di chiedere un incontro congiunto con i vertici di Poste Italiane per metterli a conoscenza di questa situazione e degli effetti che sta producendo”. 

ALL’ASSESSORE DE FRANCHI LA DELEGA AL CONTENZIOSO 

In data odierna il sindaco di Bari Michele Emiliano ha conferito all’assessore Rocco De Franchi la delega al Contenzioso in aggiunta a quella allo Sviluppo economico. L’assessore in mattinata ha visitato la struttura in cui opera l’avvocatura civica e ha preso contatti con la dirigente responsabile.





***Questo Spazio pubblicità è in vendita***

Nessun commento