Ultim'Ora

Andria (Bat). Controlli dei Carabinieri. Arrestato il “pusher del centro commerciale” [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Controlli dei carabinieri al centro commerciale. (foto cc.) ndr.

di Redazione

ANDRIA (BT), 26 MAR. (Comunicato St.) - L’attività di controllo del territorio posta in essere negli ultimi giorni dai militari della Compagnia di Andria ha consentito di trarre in arresto il pusher del Centro Commerciale, così come diversi cittadini lo avevano appellato, allertando il 112. Si tratta di un andriese di 43 anni, R.S., già noto alle Forze dell’Ordine, che ormai da un po’ aveva individuato l’ampio parcheggio di via Barletta come il proprio personalissimo “mercato” della droga. Giunto sul posto a bordo della propria autovettura, il pusher utilizzava come segno convenzionale l’attivazione delle quattro frecce per attirare gli eventuali acquirenti. Una sorta di “richiamo” che, puntualmente, dava l’avvio alle trattative per l’acquisto di modici quantitativi di cocaina. L’altra sera, tuttavia, i militari dell’Aliquota Radiomobile, hanno predisposto un mirato servizio antidroga e, all’accensione delle quattro frecce, si sono presentati direttamente davanti all’autovettura del sospetto, provocando sia il fuggi-fuggi di alcuni tossicodipendenti, sia l’inutile reazione dello spacciatore, il quale, innestando la marcia, ha provato a dileguarsi. 
La cinturazione dell’area, predisposta da altre gazzelle, consentiva di bloccare R.S., sulla cui persona venivano trovate una dose di cocaina e diverse banconote di piccolo taglio, frutto dell’illecita attività. Giunti in abitazione, la perquisizione locale estesa nella camera da letto del pusher dava esito favorevole, dal momento che venivano rinvenute ulteriori 16 dosi della medesima sostanza: in tutto, circa 15 i grammi di cocaina sequestrati. Accompagnato presso la caserma di Viale Gramsci, R.S. veniva dichiarato in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti e, dopo gli accertamenti di rito, condotto presso la Casa Circondariale di Trani (BT), a disposizione della Procura della Repubblica. 

3 arresti a Bari dei cc. (foto cc.) ndr.
BARI. INTENSIFICATI I CONTROLLI DEL TERRITORIO IN PROSSIMITÀ DELLA FESTIVITÀ PASQUALI. 3 PERSONE ARRESTATE IN FLAGRANZA DAI CARABINIERI DEL NUCLEO RADIOMOBILE PER DETENZIONE E SPACCIO DI DROGA E 3 PER FURTO AGGRAVATO 

Nell’imminenza della Festività Pasquali e del conseguente aumento di acquisti e consumi, al fine di assicurare alla cittadinanza un adeguato livello di sicurezza, il Comando Provinciale di Bari ha intensificato ulteriormente i servizi di controllo del territorio, tanto nel centro urbano, maggiormente interessato dal flusso di visitatori, che nelle periferie cittadine. Nel complesso, i preliminari risultati ottenuti hanno confermato l’importanza di un presidio costante delle aree urbane in queste giornate in cui si registra un sensibile aumento di persone, al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori e quello dello spaccio di sostanze stupefacenti, quest’ultime destinate perlopiù a giovani e giovanissimi. 6 le persone arrestate in flagranza dai militari del Nucleo Radiomobile, delle quali 3 per furto aggravato e 3 per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Precisamente: - ieri mattina a Torre a Mare, in prossimità del Lido del Carabiniere, sono stati arrestati due fratelli T.G. 28enne e T.P. 21enne, di Triggiano, per furto aggravato in concorso. I medesimi, dopo essersi introdotti all’interno di una villetta estiva ubicata lungo la complanare est della SS. 16 Sud, venivano sorpresi dai militari di una pattuglia in servizio perlustrativo, proprio mentre asportavano infissi, porte e reti metalliche da una villetta, riponendole su un motocarro. La refurtiva, interamente recuperata, veniva restituita all’avente diritto, mentre l’autocarro utilizzato per il furto veniva sequestrato, unitamente a strumenti di effrazione. 
I due arrestati, su disposizione della competente A.G., venivano sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio: - nella serata, presso il Centro Commerciale di Strada Santa Caterina, è stata arrestata B.R. 23enne, sorpresa dagli addetti al servizio antitaccheggio, mentre si impossessava di numerose confezioni di rasoi, che occultava su di se e all’interno di una borsa, cercando poi di oltrepassare le barriere delle casse senza pagare. L’immediato intervento dei militari portava all’arresto della prevenuta per furto aggravato, nonché al rinvenimento e alla restituzione dell’intera refurtiva all’avente diritto. B.R., su disposizione della competente A.G., è finita agli arresti domiciliari in attesa di giudizio; - in via Piave è stato, invece, arrestato, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, D.F.F. 29enne, detenuto agli arresti domiciliari, poiché, nel corso di una perquisizione, veniva trovato in possesso gr 34 di “marijuana” e gr 3 di “hashish”, nonché materiale atto confezionamento ed un telefono cellulare; - nel pomeriggio, in via Crollalanza, è stato arrestato A.A. 35enne, di origine somala, residente a Bari, sorpreso a spacciare un grammo di marijuana a tre giovanissimi, residenti in provincia. 
La successiva perquisizione personale consentiva di rinvenire altri 7 grammi di marijuana suddivisi in dosi. Su disposizione della competente A.G. l’extracomunitario è finito agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio, mentre i tre giovani acquirenti sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo quali assuntori di sostanze stupefacenti; - la sera precedente, verso le ore 21.00, in via Argiro, sono stati arrestati L.N.A e M.A., entrambi 21enni di Bari, sorpresi mentre cedevano ad un coetaneo un grammo di marijuana in cambio di 10,00 euro. La successiva perquisizione eseguita a carico di entrambi consentiva di rinvenire, rispettivamente, 11 grammi di marijuana, suddivisa in 10 dosi e 7 grammi di hashish, oltre a 290,00 euro in contanti, ritenuti il provento dell’illecita attività di spaccio. Gli arrestati, su disposizione della competente A.G., sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento