Ultim'Ora

Canottaggio. Meeting giovanile, tris di ori per il CC Barion a Sabaudia

Canottaggio - gruppo CC Barion a Sabaudia. (foto CC Barion) ndr.

di Redazione

BARI, 27 MAR. (Comunicato St.) - Bilancio di diciotto medaglie per il circolo barese di molo San Nicola, con otto argenti e sette bronzi Tre ori, otto argenti e sette bronzi. E’ di diciotto medaglie il bilancio del Circolo Canottieri Barion al meeting nazionale giovanile di canottaggio disputato a Sabaudia, nel Lazio, e riservato alle categorie Allievi, Cadetti, Ragazzi e Juniores. Cadetti in festa grazie al primo posto di Luigi Tamborrino nel 7,20, mentre le altre due vittorie sono arrivate fra gli Allievi, grazie a Giancarlo Leonetti e Francesco Capone vincitori per due volte, nel doppio (Allievi C) e nel quattro misto con Ugo Cacace e Mattia Sardo. Sul lago di Paola, doppio argento per le Cadette Nina Renna e Martina Ranieri, sia nel singolo che nel doppio, così come, nella stessa categoria, per Luigi Tamborrino, a medaglia anche come singolista. Fra le Allieve, secondo posto nel 7,20 per Alessandra Quaranta (B2) e Pasquale Tamborrino (B1), come pure per gli altri singolisti Raffaele Francesco Barile fra gli Juniores e Chiara Viscogliosi fra le Ragazze. Gli Juniores salgono sul podio anche con la singolista Marianna Bosco, il doppio formato da Francesco Dinardo e Ruben Barracano ed il quattro misto con Adriano Azzollini, Francesco Dinardo e Ruben Barraccano assieme a Ruggero Bini canottiere di Telimar. 
Fra gli Allievi, terzo posto per Alessandra Quaranta nel singolo 7,20 B2, nonché per Leonardo Bellomo e Pasquale Tamborrino nel doppio B1. Ragazzi di bronzo, Adriano Azzollini nel singolo e Francesco Raffaele Barile e Giuseppe Bellomo nel doppio. Podio sfiorato, visto il quarto posto ottenuto nelle rispettive gare, per Leonardo Bellomo nel 7,20, fra gli Allievi, e per le singoliste Marianna Bosco fra le Ragazze e Chiara Viscogliosi fra le Juniores. Quinta posizione, infine, per i Cadetti Michelangelo Quaranta e Enrico Straziota, sia nel singolo che nel doppio, e per il junior Giuseppe Bellomo. Decisamente soddisfatto il tecnico Agostino Iurilli che ha accompagnato i giovani canottieri del CC Barion assieme a Jacopo Di Capua e Giuseppe Amoruso: “Il bilancio – rimarca Iurilli – è sicuramente positivo per tutta la squadra, a fronte dell’alto livello competitivo dell’evento. Le previsioni sono state rispettate – continua – e pure positiva si è rivelata anche l'esperienza dell'equipaggio misto con i palermitani del Telimar. Siamo sulla buona strada per i prossimi impegni da affrontare”.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento