Ultim'Ora

Bari. La Polizia Ferroviaria arresta un pregiudicato barese responsabile di rapina [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

Un arresto della Polizia ferroviaria a Bari per rapina. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BARI, 13 APR. (Comunicato St.) - Ieri mattina, un cittadino chiedeva aiuto ad una pattuglia della Polizia Ferroviaria, in servizio di controllo del territorio nell’ambito della Stazione F.S. di Bari Centrale, raccontando, disperato, di essere stato rapinato da un gruppo di persone dell’orologio e della collanina mentre si trovava nell’atrio biglietteria delle Ferrovia Appulo Lucane di Bari. Gli agenti, appresa la notizia, si ponevano subito alla ricerca degli autori, individuandone uno, nei pressi della Stazione Appulo Lucane di Piazza Moro, che corrispondeva alla descrizione fornita dalla vittima del reato. La persona veniva fermata e identificata per I.S, di anni 74, noto pregiudicato barese per reati contro il patrimonio. Nel prosieguo degli accertamenti volti alla ricostruzione dell’episodio delittuoso, gli agenti visualizzavano anche i filmati del sistema di videosorveglianza della stazione, da dove emergeva che un gruppo di tre persone, tra cui il I.S., dopo aver accerchiato e, con una scusa, approcciato l’inconsapevole cittadino, lo afferravano per un braccio e, mentre uno lo teneva, l’altro gli toglieva dal polso l’orologio smartwatch, strappandogli anche la collanina che portava al collo. La refurtiva veniva occultata da uno dei malfattori che, prima dell’arrivo degli agenti, riusciva a dileguarsi. Il fermato, a seguito di perquisizione, veniva trovato in possesso di 4 orologi Rolex, di dubbia provenienza, presumibilmente falsi, che venivano sequestrati. Lo stesso, a conclusione della prima attività investigativa, veniva tratto in arresto per il reato di rapina in concorso con altri, e ristretto presso la Casa Circondariale di Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono in corso indagini per l’individuazione degli altri complici. 

- Ieri sera alle ore 20.00, a Bari, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà due baresi minorenni di 14 e 17 anni, entrambi incensurati, ritenuti responsabili del reato di rapina. Nell’ambito degli specifici servizi di controllo del territorio, effettuati nelle zone della movida barese al fine di prevenire e contrastare la commissione di reati in genere, i poliziotti della Squadra Volante della Questura di Bari e del Commissariato di P.S. San Nicola sono intervenuti nei pressi del Molo San Nicola ove 4 giovani erano stati rapinati; due ragazzi, avvicinatisi a piedi ai malcapitati, li hanno dapprima minacciati ed intimoriti e, dopo aver tastato le tasche dei loro indumenti, si sono impossessati della somma complessiva di 55 euro per poi allontanarsi frettolosamente. Gli agenti intervenuti, raccolta una precisa descrizione degli autori del reato, hanno effettuato accurati controlli nelle zone limitrofe ed hanno rintracciato i due autori della rapina. Dopo le formalità di rito, entrambi sono stati denunciati in stato di libertà e riaffidati ai propri genitori. 

- Ieri sera, a Bitonto, la Polizia di Stato ha tratto in arresto, in esecuzione di un mandato di arresto europeo, MAMUTOV Alisa, 36enne cittadina di origini serbe. Nell’ambito degli ordinari servizi di controllo del territorio, i poliziotti del locale Commissariato di P.S. sono intervenuti presso l’abitazione della donna a seguito della segnalazione di un lite in famiglia; dopo aver riportato alla calma le persone coinvolte nella lite, gli agenti hanno identificato tutti i presenti e, dagli accertamenti espletati, è emerso che la 36enne era destinataria di un mandato di arresto europeo, emesso dall’Autorità Giudiziaria tedesca, per reati contro il patrimonio. Dopo le formalità di rito, la donna è stata associata presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento