Ultim'Ora

Bitonto (Ba). Arrestato dalla Polizia 31enne per evasione [CRONACA DELLA P.S. ALL'INTERNO]

Arrestato dalla Polizia 31enne per evasione a Bitonto. (foto P.S.) ndr.

di Redazione

BITONTO (BA), 19 APR. (Comunicato St.)  - Nella decorsa giornata a Bitonto, la Polizia di Stato ha tratto in arresto B.L., dell’87, colto nella flagranza del reato di evasione. I poliziotti del reparto Prevenzione Crimine Puglia impiegati sul territorio di Bitonto nei servizi ad “Alto Impatto” disposti dal sig. Questore di Bari dr. Carmine Esposito, in costanza delle attività di controllo del territorio, hanno proceduto al fermo ed all’identificazione di alcuni giovani. Dagli accertamenti eseguiti è subito emerso che uno dei soggetti controllati era sottoposto al regime degli arresti domiciliari ma che in palese violazione di quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria, si era allontanato dal luogo ove era ristretto. Questa è la quarta volta in cui il 31 enne viene sorpreso e fermato dalle Forze dell’Ordine per evasione dagli arresti domiciliari. Immediatamente condotto presso gli Uffici del Commissariato di PS di Bitonto e riscontrata la sua posizione giuridica, il giovane è stato tratto in arresto e condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

- A Monopoli la Polizia di Stato, ha deferito in stato di libertà due 25enni bitontini, con precedenti di Polizia, ritenuti responsabili di “possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli” (cd. arnesi atti allo scasso). Personale delle “Volanti” del locale Commissariato di P.S., ha notato nel centro cittadino delle persone sospette, a piedi e dirette verso la stazione ferroviaria, che percorrendo via Magenta, nel contempo, ispezionavano con una torcia le auto in sosta. I due, avvedutisi della presenza della Polizia, cercavano di dileguarsi ed evitare il controllo che ne sarebbe seguito, ma dopo un breve inseguimento sono stati bloccati e perquisiti. La perquisizione ha consentito di rinvenire la chiave di una autovettura che con l’ausilio dell’istituto di vigilanza della “Marpol”, è stata rinvenuta nei pressi; all’interno dell’auto è stato rinvenuto l’intero “kit di strumenti atti allo scasso” che sarebbe servito, presumibilmente, una volta individuata l’auto da rubare. Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro penale e sono in corso accertamenti tesi a verificare se i due bitontini si siano resi autori di altri furti. In ogni caso saranno proposti al sig. Questore di Bari per il divieto di fare ritorno nel comune di Monopoli, che in caso di trasgressione prevede ulteriori denunce penali. Sempre nell’ambito del contrasto allo stesso fenomeno, nelle scorse ore, sono stati realizzati due rinvenimenti di autovetture rubate a Monopoli: una Peuget 208 ritrovata perfettamente integra e restituita al legittimo proprietario e una seconda una Ford Focus rinvenuta “cannibalizzata” a Cerignola.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento