Ultim'Ora

Monte Sant’Angelo (Fg). A fuoco autobus SITA. Tanta paura e lo sfogo di un genitore [VIDEO]

La foto dell'autobus anadto in fiamme (foto concessa da un viaggiatore) ndr.
di Nico Baratta

MONTE SANT'ANGELO (FG), 19 APR. - Per i pendolari poteva terminare davvero male la corsa di un autobus SITA, trasporto pubblico pugliese, con tratta Monte Sant’Angelo – Manfredonia (prov. di Foggia). Difatti, durante il tragitto di ritorno, perciò da Manfredonia verso il centro garganico, all’improvviso l’automezzo ha preso fuoco. Nel mezzo c’erano alunni e lavoratori che stavano rientrando. Immediatamente il conducente ha fermato il mezzo sul ciglio della strada e ha fatto scendere i viaggiatori. Da qualche vampata in pochissimo tempo il mezzo è stato avvolto dalle fiamme, andando completamente bruciato. Sul posto si sono recati mezzi e uomini delle FF.OO. del luogo e i Vigili del Fuoco che hanno domato l'incendio, mettendo in sicurezza le persone, il mezzo e l’intera area interessata dal rogo. Ovviamente sulla tratta si sono registrati forti rallentamenti della viabilità, prontamente comunicata dal Comune di Monte Sant’Angelo.

“Autobus in fiamme sulla strada provinciale 55 Macchia-Monte Sant’Angelo. Interrotta la viabilità in direzione Manfredonia.
Questa mattina, un autobus di linea partito da Manfredonia e diretto a Monte Sant’Angelo è andato in fiamme sulla strada provinciale 55. Sul posto sono intervenuti la Polizia Municipale, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e i Carabinieri forestali. L’autista è stato accompagnato al Pronto Soccorso di Manfredonia.
Non si registrano feriti tra i passeggeri. La viabilità, quindi, è momentaneamente interrotta sul tragitto Monte Sant’Angelo - Manfredonia per garantire in sicurezza lo sgombero del mezzo. Seguiranno aggiornamenti”. 
fonte - www.montesantangelo.it

Insomma, oggi si è sfiorata una tragedia, con tanta paura e ancora per una volta un mezzo SITA bruciato durante il servizio pubblico.
Un evento, quello di oggi, non unico per interruzioni di servizio pubblico dovuto a malfunzionamenti tecnici. C’è da chiedersi, giustamente, come vengono svolti i controlli ai mezzi pubblici utilizzati dalla SITA e maggiormente della qualità  degli automezzi giacché molti sono in evidente stato di fatiscenza tecnica. La SITA fornisca una risposta, a beneficio degli utenti e maggiormente per la loro incolumità e sicurezza.
 


[Il video amatoriale di un viaggiatore e pubblicato sul portale ilgiornaledimonte.it]


Di seguito si riporta l’appello di un genitore di un’alunna presente sul mezzo andato in fiamme, lo sfogo/denuncia di Pietro Accarrino di Monte Sant’Angelo.
«Autobus della SITA vecchi ed insicuri.
Il servizio di trasporto pubblico della SITA nella tratta Monte Sant'Angelo-Manfredonia, e viceversa, viene svolto spesso con automezzi fatiscenti ed inaffidabili.
Molti dei pullman impiegati in questa zona hanno ormai molti anni di "servizio" alle spalle.
Si tratta di automezzi obsoleti, insicuri, estremamente inquinanti e non più rispondenti alle prerogative e agli standard di sicurezza richiesti.
Oggi si è sfiorata la tragedia con un pullman che trasportava alunni e lavoratori di ritorno da Manfredonia. Un principio d'incendio è divenuto in breve un pericolo per i passeggeri, essendosi trasformato in un vero e proprio rogo: il pullman in poco tempo è stato avvolto dalle fiamme ed è andato completamente distrutto; per fortuna, a parte il grande spavento, nessun passeggero ha riportato ferite o altro.
Denuncio pubblicamente quanto accaduto affinché il  mancato intervento farà ritenere responsabile di tutto ciò che potrà accadere chi doveva e poteva intervenire per porre fine agli infiniti problemi di incolumità di autisti e passeggeri dovuti alla scarsissima sicurezza dei veicoli.
Sono genitore di una studentessa che, quotidianamente, utilizza mezzi della SITA e che PRETENDE sicurezza per i passeggeri che, pagando il servizio, devono viaggiare in assoluta sicurezza!!!»



©NicoBaratta all rights reserved - Tutti i diritti sono riservati.

lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento