Ultim'Ora

Cronaca. Tra Foggia e San Severo la Polizia ferma spacciatori

la droga e proventi sequestrati (foto PS) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 06 APR. (Com. St.) - I controlli a tappeto eseguiti dalla Polizia di Stato della Questura di Foggia hanno permesso il fermo di persone dedite allo spaccio di stupefacenti. Di seguito si riportano due operazioni degli agenti PS di Foggia e San Severo.

Foggia, colto in flagranza mentre spacciava droga. Arrestato dalla Polizia
Nella giornata di ieri, 5 Aprile c.a., gli Agenti della Polizia di Stato del Gruppo Falchi della Squadra Mobile della Questura di Foggia, in seguito ad una attività di indagine finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto CIUFFREDA Francesco – Classe 1972, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
Gli operanti, dopo un’attenta attività di monitoraggio effettuata nella zona San Ciro, hanno sottoposto il CIUFFREDA ad un controllo in strada, nei pressi della propria abitazione e poiché è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente, la perquisizione  è stata estesa anche all’appartamento ove lo stesso risiede.
Dopo un’accurata ricerca all’interno di un vano nascosto della scrivania, gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato, un cospicuo quantitativo di sostanza stupefacente del tipo hashish, pari a gr. 143,92, detta sostanza si presentava già confezionata in dosi pronte per la cessione a terzi.
Inoltre, è stata rinvenuta e sequestrata, una somma contante di denaro di 2.950.00 euro, abilmente occultata in una sacchetto di plastica, oltre ad un bilancino di precisione, due coltelli a serramanico con la lama intrisa di sostanza stupefacente e 8 cartucce per arma comune da sparo.
Dopo aver assolto le formalità di rito il malvivente è stato condotto presso la locale Casa Circondariale di Foggia.

Spacciavano droga a San Severo. La Polizia ferma due persona
Nella giornata di ieri, 5 c.m., gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Severo e del Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia, nell’esecuzione della misura cautelare in carcere, in sostituzione della misura degli arresti domiciliari, a carico di IACOBAZZI Giuseppe, sanseverese classe 1979, pregiudicato, hanno tratto in arresto MANCINI Leonardo, nato a Termoli, classe 98, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Nel corso dell’esecuzione della misura cautelare in carcere, notavano nel condominio, che due soggetti, con fare sospetto, accortisi della presenza della Polizia di Stato, scappavano con fare repentino ai piani superiori. Il modo di agire di quest’ultimi, allertava gli Agenti che decidevano di porsi all’inseguimento. Individuate le due persone, il MANCINI veniva trovato in possesso di 10 gr. A seguito di perquisizione domiciliare a carico di quest’ultimo, all’interno della camera da letto, celati accuratamente all’interno dell’armadio, venivano rivenuti un coltello a serramanico intrisa di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione, hashish suddiviso in sette dosi dal peso complessivo di 6 grammi, una ulteriore dose di hashish di 4 grammi circa , ulteriore dose di 14 grammi di hashish e  380 euro.
Sempre a seguito della perquisizione, gli Agenti rinvenivano in un armadietto all’interno della cucina, accuratamente celato, ulteriore sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in due dosi rispettivamente di 30 grammi circa e 22 grammi circa. All’interno dell’abitazione veniva ritrovato anche numeroso materiale per il confezionamento.
Tratto in arresto, per il MANCINI venivano disposti gli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
La grande professionalità dimostrata dagli Agenti della Polizia di Stato ha permesso, nell’esecuzione della misura cautelare, di arrestare un ulteriore soggetto estraneo alla prima attività di polizia, perpetrando il contrasto allo spaccio delle sostanze stupefacenti.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento