Ultim'Ora

Bari. Bancarotta fraudolenta per circa tre milioni di euro Arrestato dalla Gdf l’amministratore della societa’ Cuccinella Gaetano & C. S.a.s. [CRONACA DELLA GDF ALL'INTERNO]

Bancarotta fraudolenta per circa tre mln di euro (foto Gdf) ndr.

di Redazione

BARI, 6 GIU. (Comunicato St.) - Nella mattinata odierna i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Bari hanno proceduto all’esecuzione di un ordinanza cautelare ai domiciliari nei confronti di CUCCINELLA Gaetano, di anni 50, socio/amministratore della società fallita CUCCINELLA GAETANO & C. S.a.s, operante nel settore della distribuzione di bevande alcoliche, dichiarata fallita in data 08/02/2017. L’Ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari è stata emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica di Bari. L’arrestato è accusato di bancarotta fraudolenta, patrimoniale e documentale per circa tre milioni in concorso con altre sei persone a lui legate da vincoli familiari. 
Il provvedimento restrittivo è stato emesso al termine di una complessa ed articolata attività investigativa delegata dal P.M. inquirente ai finanzieri del Gruppo Tutela Mercato Capitali, articolazione interna al Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Bari, specializzata nel contrasto agli illeciti finanziari, societari e fallimentari e si inserisce nella più ampia attività del Corpo finalizzata alla tutela strategica dell’economia imprenditoriale. Contestualmente all’esecuzione dell’ordinanza è stato disposto il sequestro di assegni per circa €. 205.000 nonché di due immobili per un valore di €. 160.000. Il sequestro fa seguito a medesima misura cautelare eseguita nell’agosto 2018 sul capannone della fallita, il cui valore è stato stimato in circa €. 12.000.000. Le indagini, sviluppate attraverso approfonditi e complessi accertamenti contabili, bancari e documentali nonché, attraverso numerose assunzioni testimoniali di persone informate sui fatti, hanno permesso di far luce su un articolato disegno criminoso ideato ed attuato dal Cuccinella Gaetano in concorso con soggetti riconducibili alla stessa compagine familiare, segnalati all’A.G. per analoghe condotte distrattive. 

La firma dell'accordo. (foto Gdf) ndr.
GUARDIA DI FINANZA, AGENZIA DELLE ENTRATE E COMUNE DI BARI, SOTTOSCRIVONO UN PROTOCOLLO D’INTESA FINALIZZATO ALLA PREVENZIONE E AL CONTRASTO ALL’EVASIONE FISCALE 

In data 5 giugno 2018, presso il Comune di Bari, alla presenza del Sindaco Antonio De Caro, del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Nicola Altiero e del Direttore Regionale dell’Agenzia delle Entrate, Dott. Antonino Di Geronimo, è stato formalmente sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato a rafforzare e migliorare le sinergie istituzionali per prevenire e contrastare ogni forma di evasione fiscale. 
Alla stipula sono intervenuti il Comandante Regionale Puglia della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Vito Augelli e il Direttore Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Bari, Dott.ssa Anna Maria Imperato. Il nuovo accordo, che si pone in linea di continuità con quello sottoscritto in data 13 aprile 2015 i cui termini di validità sono scaduti e, da ultimo, con l’analogo documento stipulato in data 17 maggio 2018 con l’ANCI Puglia, prendendo spunto dalle specifiche competenze e dai poteri normativi delle Istituzioni intervenute, ha il precipuo scopo di armonizzare le attività della Direzione Regionale delle Entrate, del Comune e della Guardia di Finanza di Bari al fine di perseguire, secondo criteri di efficienza, economicità e collaborazione amministrativa, proficui risultati operativi in materia di contrasto all’evasione fiscale. In particolare, la Guardia di Finanza e la Direzione Regionale delle Entrate garantiranno il coordinamento delle attività dei Reparti del Corpo e degli Uffici Finanziari con lo scopo di assicurare l’utilizzo delle segnalazioni qualificate, vale a dire quelle notizie che riguardano posizioni soggettive evidenzianti fenomeni evasivi anche con riferimento a tributi locali, nella predisposizione del piano annuale dei controlli, compatibilmente con gli obiettivi fissati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. 
Il Comune di Bari, nel medesimo contesto, favorirà la necessaria collaborazione tra i propri Uffici e gli altri Enti sottoscrittori, fornendo dati e notizie utili sulla realtà socio-economica locale tendenti ad agevolare e migliorare una più approfondita conoscenza del territorio. Il protocollo d’intesa, da cui non derivano nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato, avrà la durata di tre anni dalla data di sottoscrizione, con possibilità di rinnovo alla scadenza, previa intesa tra le parti e verifica dei risultati conseguiti.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento