Ultim'Ora

Al FOX ci si “gratta”e si VINCE. Accade ad Anzano di Puglia

Il bar dove è stata realizzata la vincita (foto in allegato) ndr.
di Redazione

ANZANO DI PUGLIA (FG), 20 OTT. (Com. St.) - Con un “Gratta e Vinci”, del tipo “IL MILIARDARIO”, la buona sorte transita per la Capitanata e in particolare ad Anzano di Puglia, sui Monti Duani, in provincia di Foggia. Grazie a esso nel piccolo centro dauno poco tempo fa è stato conseguito un premio da 500 mila euro. Siamo ad Anzano di Puglia, un gioioso paesino di poco più mille anime del subappenino dove, come buona consuetudine in questi piccoli centri è il soffermarsi nei vari bar del paese a volte a oziare spesso dopo una giornata di lavoro scambiando chiacchiere tra compaesani, tra una chiacchiera e l’altra ci si “gratta” alla fortuna. E questa volta il gratta-gratta ha portato fortuna, presumibilmente a uno di questi “chiacchieratori”. Il ricco biglietto è stato acquistato nel punto vendita di Rita Auciello del Fox Bar in Rione Mastralessio, piccola frazione di Anzano di Puglia, dove i compaesani scendendo dal paese fanno tappa fissa, trovando in quel bar un ritrovo per una piccola siesta.

«Non so chi sia il vincitore, ma spero che si tratti di qualcuno del posto. Se si presentasse qui da noi gli farei i mei complimenti. Al suo posto, utilizzerei una parte della somma per ristrutturare la casa e aiuterei i figli a sostenere le spese degli studi universitari», ha dichiarato la signora Rita Auciello, titolare del punto vendita, e scherzando con una vena ironica ha aggiunto ridendo, «dopo aver fatto tutto il possibile per i miei figli, non mi resta che cambiare il marito».

Ad Anzano di Puglia e purtroppo in tutta la Capitanata nell’anno 2016, riportato nel link di seguito https://lab.gedidigital.it/finegil/2017/italia-delle-slot/,  per i vari giochi alle cosiddette macchinette, slot machine perciò gioco d’azzardo, sono stati spesi circa 736,67 mila€, per una spesa pro capite di circa 581€. La vicina Foggia non è da meno poiché in base al proprio bacino di utenza ne ha spesi circa 62,30 mln€. Dati preoccupanti e significativi di quanto la fortuna sia ricercata in questi territori. Tuttavia, pur essendo tra i giochi d’azzardo, si sa che “grattare” è un conto ma essere vittime di ludopatia è altro. Pertanto gli auguri al fortunato vincitore sono d’obbligo, ma nel contempo con questa pubblicazione si conta di sensibilizzare la popolazione del territorio a non farsi prendere la mano dalla ricerca della dea bendata.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento