Ultim'Ora

Teatro. Sul palcoscenico dell'Abeliano, l'eccesso e il vizio, con Il miles gloriosus di Marinella Anaclerio

Una immagine dello spettacolo. (foto M.C.) ndr.

di Maria Caravella

BARI, 18 DIC. - "Gli adulatori sono simili agli amici come i lupi ai cani’, questo il light motive che caratterizza il simpatico accattivante e coinvolgente MILES GLORIOSUS DI PLAUTO, potato in scena per il terzo appuntamento del Teatro pubblico pugliese dalla Compagnia del Sole, da un cast affiatato e di grande talento, composto da Flavio Albanese, Claudio Castrogiovanni, Luigi Moretti, Stella Addario, Antonella Carone, Patrizia Labianca, Loris Leoci Tony Marzolla e Dino Parrotta. A completare l'originale messinscena la regia briosa di MARINELLA ANACLERIO che ha curato anche la traduzione. Come la tradizione vuole, si narra del soldato Pirgopolinice, un emerito plateale e fanatico sbruffone, l'esagerazione rappresenta la sua identità. La distanza tra ciò che è e ciò che crede di essere è tale da irritare profondamente chiunque abbia un po’ di buon senso. In una Efeso che nulla ha dell'originale, ma in quanto ad ambientazione ricorda, alcuni western all'italiana, si consuma la ridicola truffa studiata nei minimi particolari da un gruppo di sfaccendati di diversa estrazione ai danni di un soldato donnaiolo e amante degli adulatori. Che dire: "L’eccesso è sempre un vizio…a prescindere dal contesto". Sicuramente Plauto non è da definire un moralista e per punire il vizio non chiama in causa certo la virtù, piuttosto racconta di gente senza ideali, che cerca di sopravvivere divertendosi ai danni di qualcuno preso di mira per essere sbeffeggiato. Si tratta di una commedia di grande attualità, adatta ai tempi di in cui viviamo. Una messinscena sagace e divertente che la Anaclerio con destrezza e professionalità è riuscita a rendere senza tralasciare l'originale messaggio plautino e i colpi di scena, che il pubblico ha saputo cogliere divertendosi e riflettendo su una umanità alla deriva.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento