Ultim'Ora

Bari. I Carabinieri arrestano un pregiudicato di Santo Spirito che nascondeva una pistola mitragliatrice all’interno della testata del letto [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La pistola sequestrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 2 APR. (COMUNICATO STAMPA) - Ieri mattina, in Bari, i militari del Nucleo Investigativo di Bari, coadiuvati da quelli della Compagnia CC di Bari San Paolo e da una unità cinofila antiesplosivo del Nucleo di Modugno (BA), nell’ambito di un mirato servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di armi e materiali esplodenti, hanno arrestato in flagranza di reato, B.A. 35enne di Santo Spirito, pregiudicato, per detenzione abusiva di armi e munizioni e ricettazione. 
Lo stesso, sottoposto ad una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola mitragliatrice marca Atak modello Zoraki, con matricola abrasa, cal. 9, abilmente occultata all’interno della testata del letto a lui in uso. L’arma sottoposta a sequestro verrà inviata per gli accertamenti tecnici e balistici presso il RACIS di Roma al fine di verificare se sia stata utilizzata in gravi eventi delittuosi. L’arrestato, su disposizione della competente A.G., è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Bari, in attesa di giudizio. 

la droga sequestrata. (foto cc.) ndr.
CASAMASSIMA (BA). SERVIZIO STRAORDINARIO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO. ARRESTI E DENUNCE DEI CARABINIERI 

L’altra sera, i militari della Compagnia di Gioia del Colle (BA) hanno effettuato un servizio a largo raggio di controllo del territorio, finalizzato al contrasto della criminalità in genere, nonché al controllo della circolazione stradale. Nella rete dei Carabinieri sono finiti due giovani, un 38enne ed un 34enne di Casamassima, arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli stessi, controllati nelle vie di quel centro cittadino a bordo di una utilitaria, sono stati trovati in possesso di un panetto di sostanza stupefacente del tipo “Hashish” che avevano abilmente nascosto nel vano motore della loro auto. Le successive perquisizioni domiciliari consentivano, inoltre, di rinvenire materiali per il taglio ed il confezionamento della sostanza stupefacente. Per entrambi, su disposizione della competente A.G., sono scattati gli arresti domiciliari in attesa di giudizio. 
Sempre nell’ambito del medesimo servizio veniva denunciata in stato di libertà, per il reato di furto aggravato, una donna 50enne, incensurata del luogo per essersi impossessata, dopo aver neutralizzato i dispositivi antitaccheggio, di vari profumi per un valore pari a 150,00 euro. La refurtiva era stata asportata dall’interno di uno dei negozi del parco commerciale “Auchan”. Sono state elevate svariate sanzioni per violazioni alla circolazione stradali, ed in particolare un’autovettura è stata posta a fermo amministrativo perché risultata priva di regolare copertura assicurativa e con revisione periodica scaduta; inoltre, il conducente è stato denunciato in stato di libertà perché sprovvisto di patente di guida in quanto revocata già da tempo.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento