Ultim'Ora

Bisceglie (Ba). Scene da "far west" nel borgo antico

Controlli dei Cc a Bisceglie. (foto web) ndr.

di Nicola Losapio

BARI, 26 APR. - Mentre tutta la città di Bisceglie festeggiava la ricorrenza della liberazione del 25 Aprile, gli uomini della tenenza dei carabinieri capeggiati dal comandante Vincenzo Caputi, erano a lavoro nel centro storico a svolgere alcuni controlli di routine, per la repressione di atti illeciti. In realtà si è appreso, che i militari avevano un ben preciso obiettivo, pedinare P.M. G. un 22enne ucraino di origine, ma italiano per adozione, già arrestato e rilasciato alcuni giorni fa. L'episodio è iniziato nei pressi del mercato ittico, dove il giovane a bordo di una bicicletta elettrica, ha evitato i controlli iniziando una fuga nel cuore del centro storico, quando ad un certo punto, vistosi braccato, ha preso di mira il comandante ed ha iniziato a sparare. Sul posto sono giunte numerose pattuglie della polizia di stato e dei carabinieri, ma il responsabile è scappato. I massicci controlli nell'intero borgo, sono proseguiti fino a tarda sera ed hanno consentito l'arresto del giovane, che adesso dovrà rispondere di svariati capi di accusa. E’ facile immaginare il panico tra i malcapitati a passeggio e seduti in prossimità della sparatoria. Per fortuna non si è verificato alcun ferito, ma purtroppo i cittadini che hanno vissuto l’increscioso evento hanno dovuto, ancora una volta, constatare che la sicurezza a Bisceglie , diventa sempre più un optional, e che un tranquillo pomeriggio si sarebbe potuto trasformare in una tragedia coinvolgendo cittadini innocenti. Il Sindaco Angarano: Solidarietà e vicinanza all’Arma dei Carabinieri e ai militari della Tenenza di Bisceglie.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento