Ultim'Ora

Calcio. Ancora guai per Cosmo Giancaspro, ex patron dell' FC Bari 1908

Giancaspro Cosmo. (foto Fc Bari 1908) ndr.

di Giancaspro   Cosmo

BARI, 17 MAG. - Sono scattate le manette per l'ex patron dell'FC Bari 1908, dopo una parentesi ai domiciliari per una precedente inchiesta condotta dalla Procura di Bari, gli inquirenti gli contestano una lunga teoria di ipotetici reati: associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta, al riciclaggio, falso e peculato, formulate dalla procura di Trani. Il gruppo dell'imprenditore molfettese secondo l'accusa avrebbe riciclato oltre 300 mila euro derivanti dalla sospetta sponsorizzazione della Vigor Trani calcio e dagli incassi provenienti dalla gestione dei parcheggi dello stadio. La cessione di tali somme di danaro sarebbe servita ad ottenere dalla pubblica amministrazione la gestione della commercializzazione di energia elettrica e gas nella città del marmo. Nella trattativa sarebbe rientrata la gestione del noto storico locale "La Lampara". Oltre all'imprenditore molfettese Cosmo Giancaspro, nell'operazione battezzata " Chiavi della città" sono coinvolti (per loro disposti i domiciliari), Michele Amato ed Alberto Altieri, rispettivamente presidente e vice della Vigor Trani, Michele Bellomo ed Emanuele Mosconi. Indagati infine il sindaco Bottaro, i dirigenti comunali Leonardo Cuocci e Carlo Casalino, il funzionario Pasquale Ferrante e il consigliere Diego Di Tondo.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento