Ultim'Ora

Calcio. Il Foggia inizia male sconfitto a Fasano

di Mario Schena


Gemmi centrocampista del Foggia (fotoweb) ndr
Foggia  1 settembre - Si riparte. Il Foggia ricomincia dai dilettanti. A maggio i “Satanelli” erano in B, oggi nell’inferno dei dilettanti. Prima gara ufficiale in campionato per il nuovo Calcio Foggia 1920 SSD. Assenti i tifosi del Foggia, bloccati dall´Osservatorio Nazionale delle Manifestazioni Sportive in seguito degli incidenti di Brindisi. E’ stato un esordio negativo per il Foggia che esce sconfitto per uno a zero dallo stadio di Fasano. Il Foggia schierato da Mancini con il 3-5-2 va in campo con Fumagalli; Salines, Salvi, Cadili; Loschiavo, Campagna, Gemmi, Gentile, Di Jenno; Iadaresta, Russo. Ha diretto Giuseppe Vingo di Pisa, coadiuvato da Fernando Pizzoni della sezione di Frattamaggiore e Alessandro Marchese della sezione di Napoli. La voglia di perdere prevale su quella di vincere. Nel primo tempo molto agonismo, ma pochissimo gioco. Il Foggia appare più squadra, ma come con Brindisi e Nardò dimostra una certa incapacità offensiva. Il Fasano gioca di rimessa e va vicino alla marcatura in un paio di occasioni che hanno visto il portiere rossonero Fumagalli salvare con esperienza e bravura un paio di tentativi dei biancazzurri. Molti i falli e fioccano i cartellini, anche per la panchina rossonera. Un minuto di recupero e tutti negli spogliatoi. Secondo tempo con il Fasano che ci crede e spinge contro un Foggia in chiara difficoltà. Nella ripresa i padroni di casa spingono di più contro un Foggia che bada essenzialmente a buttare via il pallone lontano dalla propria area. Il gioco è scadente da una parte e dall’altra , ma i biancazzurri al trentunesimo trovano il gol del vantaggio e della vittoria con Corvino che servito in profondità in area non perdona Fumagalli, per la rete del vantaggio. Colpisce anche la traversa il Fasano e a quatto dal novantesimo Viscomi entra in area e a tu per tu con il portiere spara alto. Non accede più nulla. Il Foggia è decisamente al dis otto delle aspettative. In Tre gare non ha quasi mai costruito azioni da gol, ma soprattutto non ha quasi mai tirato in porta. Squadra da potenziare e al più presto se si vogliono coltivar sogni di gloria.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento