Ultim'Ora

Corpo “Post Mortem” è legge. Il Parlamento accoglie la proposta di Gero Grassi

Gero Grassi (foto N. B.) ndr.
di Redazione

BARI, 30 GEN. - Ormai e purtroppo fuori dal Parlamento dalle scorse elezioni politiche (sicuramente per oscure volontà politiche sul Caso Moro, ndr.) Gero Grassi incassa un’altra grande soddisfazione. Oltre all’alacre e certosino lavoro svolto sul Caso Moro, dopo la legge “DOPO DI NOI”, nelle ore scorse il Parlamento ha legiferato e approvato la proposta di legge che Gero Grassi depositò da Onorevole.
Corpo “Post Mortem” che in altre parole autorizza, ai fini della ricerca scientifica, la donazione del corpo dopo la morte.
«Oggi l’onorevole Elena Carnevale (Pd Bergamo) mi ha comunicato che è diventata legge la mia proposta ‘POST MORTEM’ che autorizza, ai fini della ricerca scientifica, la donazione del corpo dopo la morte» il commento che Gero Grassi ha scritto sul suo profilo facebook.
«Legge importantissima perché in Italia i chirurghi non possono fare pratica se non sulle persone vive e durante le operazioni. È legge una mia proposta che ho studiato e per la quale mi sono battuto durante la mia esperienza parlamentare. Dopo la mia legge sul DOPO DI NOI, oggi questa altra bella soddisfazione –ha proseguito Grassi-. Lontano dalla Camera da due anni, per volontà’ del potere insano, oggi l’approvazione di una mia proposta di legge. Evidentemente il lavoro fatto da me non è stato inutile. Grazie a quanti mi hanno sempre aiutato e sostenuto –ha chiosato-».


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento