Ultim'Ora

MagIa. In scena al Teatro di Pulcinella l'ultimo lavoro del mago Max Barile

Una immagine dello spettacolo (foto G. Urbano) ndr.

di Redazione

BARI, 4 GEN. - Il 29 dicembre 2019 è andato in scena presso il Teatro Casa di Pulcinella di Bari l’ultimo lavoro del mago Max Barile: lo spettacolo Artacadabra. Artacadabra rientra nel progetto con il quale Max si propone l’ambizioso compito di suscitare l’interessare di quella fetta di pubblico convinta che la “magia” sia solo una faccenda per bambini. Durante lo spettacolo Max prende in esame diversi tipi di arte che, come fossero le sue carte, mescola abilmente. Le varie espressioni artistiche attraverso l’inganno della percezione, riescono a generare emozioni nello spettatore. La pittura, la poesia e il disegno sono inaspettati punti di partenza per passare da un’illusione a un’altra. L’arte diventa il trait d’union di un racconto magico, ma al contempo divertente e stimolante, fucina di curiosità e di approfondimenti. La magia come la prosa dunque, come fatto culturale e non solo come forma di intrattenimento. Lo spettacolo è riuscito ad attirare l’attenzione e la partecipazione di molte famiglie intervenute con i loro bambini. Notevole la capacità di Max di interagire con la varietà di pubblico presente riuscendo a dialogare tanto con gli adulti quanto con i bambini, entusiasti e sempre attenti,  garantendo l’esito desiderato: stupore, divertimento e applausi. Siamo certi che questa originale lettura riuscirà a raggiungere il cuore e l’attenzione di quegli addetti ai lavori che a volte paiono dubbiosi verso linguaggi differenti, che guardano oltre la consuetudine, probabilmente non ritenuti fruibili a teatro.  Il teatro ancor prima di essere prosa è magia, il teatro vive sul quadrato detto palcoscenico mettendo in scena mondi e situazioni senza porre limiti alla fantasia di chi racconta la storia, trasportando il pubblico in un mondo fantastico. Ecco che la magia trova a teatro la sua più naturale collocazione, ricordando quanto detto da Robert-Houdin, padre della moderna prestigiazione: “Il mago è un attore che recita la parte del mago”. Max Barile è un artista, prestigiatore, scrittore, intrattenitore, con una solida esperienza alle spalle e una trentennale carriera cominciata in giovane età. Pugliese, di Bari, non ha voluto lasciare la sua terra, dove vive la sua arte e le sue passioni,  allontanandosene solo quando chiamato a esibirsi altrove. Illusionista poliedrico, Max è capace di muoversi con disinvoltura nei vari ambiti della magia, riuscendo a intrattenere tanto i grandi quanto i piccoli spettatori, con un uso sapiente della parola e della gestualità.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento