Ultim'Ora

“Una squadra per la ricerca” a Bari nella pineta San Francesco l’Esercito a sostegno dei bambini con grave patologie

La locandina (foto in allegato) ndr.

di Ten. Col. Mauro Lastella

BARI, 26 SET, (Com. St.) - Sabato 26 settembre, anche a Bari si correrà la staffetta nazionale “Una squadra per la ricerca”, organizzata dal Comando Forze Operative Terrestri di Supporto dell’Esercito Italiano.
L’iniziativa, programmata in contemporanea in altre 16 città italiane - Avellino, Bologna, Bracciano, Cagliari, Civitavecchia, Firenze, Mantova, Milano, Piacenza, Palermo, Sabaudia, Roma, Treviso, Torino, Verona e Vicenza - intende abbracciare idealmente tutti i bambini che lottano contro gravi patologie.
L’idea di correre in nome di tutti quei bambini e ragazzi che, a causa di una malattia, non possono farlo, vuole sottolineare l’importanza fondamentale della ricerca scientifica, vera carta vincente per puntare alla guarigione.
In ogni città si alterneranno nella corsa gli appartenenti ad una o più squadre dell’Esercito (complessivamente si tratta di circa 350 persone).
L’iniziativa, che a Bari si svolgerà all’interno della pineta San Francesco (lato mare), avrà inizio alle ore 8 e terminerà alle ore 20 e, in questo arco di tempo, ogni atleta correrà per un’ora esatta. La somma dei chilometri percorsi da tutti i partecipanti, certificati con apposito sistema di rilevazione, sarà convertita in una donazione per la fondazione “Città della Speranza”, grazie al contributo di alcuni sostenitori.
A Bari sarà la squadra del Reggimento RSOM, con i due battaglioni di stanza in città, a prendere parte a questo importante evento benefico.
“Domani la pineta San Francesco sarà chiusa al pubblico in occasione di questa iniziativa solidale - commenta il sindaco Antonio Decaro - per la quale ringraziamo il Comando Forze Operative Terrestri di Supporto dell’Esercito Italiano, che si conferma una realtà profondamente radicata nelle nostre comunità, capace di sostenere progetti dal forte impatto sociale. Promuovere la ricerca per aiutare tutti i bambini e i ragazzi, che con le loro famiglie vivono la dimensione drammatica della malattia, è un’azione meritoria, e sono sicuro che i baresi, riconocendo il valore di questa giornata, rinunceranno volentieri a trascorrere il sabato in uno degli spazi verdi più frequentati della città”.
“Ringraziamo quanti, a vario titolo, si stanno prodigando per la riuscita di questa importante iniziativa, a partire dall’Esercito Italiano che si presenta come un alleato prezioso per tutte quelle famiglie che stanno facendo fronte alla malattia di un figlio - affermano il presidente di fondazione “Città della Speranza”, Stefano Galvanin, e la past president Stefania Fochesato -. Con la nostra presenza in così tante zone, vogliamo dire alle famiglie di tutta Italia che noi saremo sempre presenti, investendo i nostri sforzi nella ricerca affinché si giunga alla guarigione di tutti i pazienti”.
Hanno sposato l’iniziativa anche alcuni noti campioni dello sport e personaggi dello spettacolo: il nuotatore Massimiliano Rosolino, il maratoneta Gianni Poli, il primatista del mezzofondo Gennaro Di Napoli, la showgirl e presentatrice Marina Graziani, l’attore e conduttore televisivo Dino Lanaro, il cantante e musicista Red Canzian.

La staffetta potrà essere seguita sui canali social di fondazione Città della Speranza (Facebook e Instagram) con gli hashtag: #unasquadraperlaricerca #EsercitoItaliano #CittàDellaSperanza.




lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento