Ultim'Ora

Calcio. Il Foggia vince il recupero della seconda giornata a Caserta e sale in classifica.



Filippo D'Andrea attaccante del Foggia (foto web) ndr

di Mario Schena 

Foggia 4 novembre – Vince e convince il Foggia che a Caserta batte i padroni di casa per due a zero con un gol per tempo. Bisognava dimenticare in fretta la bella vittoria del derby di domenica scorsa contro il Bari. Marchionni ha cercato ed è riuscito a farlo entrare nella testa dei suoi. Contro i falchi di Guidi si è recuperata la seconda giornata contro la Casertana che in classifica è messa peggio dei satanelli, infatti dopo otto giornate, la squadra campana è scesa in campo occupando il penultimo posto in classifica davanti al Palermo che, però, ha disputato solo quattro gare. Nelle sei partite fin qui giocate, la squadra rossoblù ha raccolto solo tre punti, frutto di altrettanti pareggi, subendo tre sconfitte. La casertana ha una delle peggiori difese del torneo, peggio ha fatto solo il Potenza. Fuori Agostinone Kalombo e Di Stasi per problemi fisici, mentre a Salvi, il doppio giallo con il Bari, è costato una giornata di squalifica. Marchionni a schierato Fumagalli in porta, nel terzetto di difesa Anelli ha preso il posto di Agostinone, con Gavazzi e Del Prete, al debutto in maglia rossonera, a completare la retroguardia, a centrocampo il quintetto è formato da Di Jenno sulla sinistra, in mezzo Raggio Garibaldi, Rocca e Gentile mentre Di Masi è andato a destra, in attacco Neassens e D’Andrea. Ha diretto Marco Ricci di Firenze coadiuvato da Riccardo Vitali di Brescia e Massimo Salvalaglio di Legnano, quarto uomo Ermes Fabrizio Cavaliere di Paola.  

Primo tempo – La prima parte della gara è tutta di marca rossonera, in fase offensiva i rossoneri avessero sbagliato meno l’ultimo passaggio, sarebbero andati all’intervallo con un risultato molto più corposo dell’uno a zero. Vantaggio maturato al nono minuto su calcio di rigore che Naessens si procura subendo fallo al momento di tirare in porta su assist di D’Andrea. Dal dischetto Rocca spiazza Avella. Il Foggia tiene palla, fa un possesso asfissiante e con un buon pressing smorza sul nascere ogni iniziativa di una Casertana sempre più rinunciataria. Al quarto d’ora Dell’Agnello, subentrato a Naessens infortunatosi, opera un tiro deviato in angolo dalla retroguardia rossoblù. Quattro minuti dopo D’Andrea tira male e manda fuori dall’altezza del dischetto del rigore. Unica risposta dei padroni di casa con Fedato che al quarantesimo tira da fuori area mandando fuori. Il Foggia controlla e dopo due minuti di recupero tutti negli spogliatoi per l’intervallo. 

Secondo tempo – Stesso copione del primo tempo nella ripresa. Foggia padrone del campo e Casertana impalpabile. Al terzo Vitale entra in area e conclude debolmente. Il Foggia raddoppia allo stesso minuto del primo tempo al nono con Vitale bravo a mettere in rete grazie al velo in area di Dell’Agnello un traversone dalla sinistra. La Casertana accusa il colpo ed alza bandiera bianca ed è solo colpa del Foggia se il risultato non diventa tennistico. Al ventesimo Rocca entra in area in posizione decentrata, ma si fa chiudere da Avella in uscita. Reagiscono i padroni di casa con un colpo di testa indolore di Carrillo ben bloccato da Fumagalli. Al ventinovesimo Balde cerca il cucchiaio ed ancora una volta è bravo l’estremo difensore rossoblù a metterci una mano ed alzare la conclusione sulla traversa. Al trentottesimo Foggia sfortunato, Rocca entra in area ben lanciato da un’azione di contropiede e colpisce il palo alla destra del portiere della Casertana. Dopo un minuto Avella mette il piede sulla deviazione sotto porta di Garofalo salvando un gol ormai fatto. Quattro i minuti di recupero dove non accade nulla di rilevante. Tutti negli spogliatoi e Foggia che porta a casa tre punti d’oro. La classifica migliora, ma soprattutto il morale è decisamente salito. Bisogna continuare così e la salvezza sarà decisamente alla portata dei rossoneri.

lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento