Ultim'Ora

Politica. Torremaggiore. “Igiene e decoro urbano…chiacchere da campagna elettorale”. Il Consigliere comunale Leonardo De Vita affonda la maggioranza

Il Consigliere comunale Leonardo De Vita (foto in allegato) ndr.

di Redazione

TORREMAGGORE (FG), 04 NOV. (Com. St.) - «A poco più di un anno dall’insediamento di questa amministrazione, non ancora si vedono miglioramenti, anzi si notano peggioramenti, su un tema caro e dibattuto durante la campagna elettorale da parte di tutti gli schieramenti e cioè quello dell’ igiene e decoro urbano.

Assistiamo oggi, da parte di tutti i cittadini, a lamentele per il degrado e la sporcizia in cui versa la nostra Città. E' vero, si dirà che non pochi contribuiscono a questo stato di cose con comportamenti irrispettosi delle norme e dei regolamenti comunali sia di igiene e di tutela del centro abitato e sia della viabilità esterna e rurale, ma è soprattutto vero che l’attuale amministrazione stenta a porvi rimedio in maniera più efficace ed efficiente.

A tutt’oggi si constata che non ancora vengono poste in essere le azioni e gli strumenti più idonei per avviare comportamenti diretti a migliorare tale criticità, anzi si percepisce la sensazione che non ci si preoccupa fino in fondo di quello che effettivamente compete e si va avanti solo con le parole.

Un esempio concreto è quello dell’impiego da parte della ditta aggiudicataria della spazzatrice meccanica che dovrebbe pulire le strade ma che in realtà non funziona tutti i giorni. Non si riesce a capire, poi, perché questa spazzatrice, quando viene utilizzata, debba fare lo slalom tra le auto in sosta quanto basterebbe semplicemente mettere dei cartelli segnaletici che indicano gli orari di passaggio di essa, con relativo divieto di sosta pena la rimozione del veicolo e la relativa irrogazione della multa da parte degli agenti di polizia locale.

Si è notato più volte, inoltre, la crescita di erbacce ai lati delle strade principali della nostra Città. Tale criticità può essere risolta con interventi più idonei e con tecniche che possano prevedere anche e soprattutto l’uso di sostanze biocompatibili con l’ambiente e la tutela delle persone e degli animali.

Si fa presente altresì che anche la viabilità esterna e quella rurale, soprattutto nei tratti all’uscita e all’entrata del paese, presenta vere e proprie discariche a cielo aperto. Discariche che, nonostante interventi di raccolta una tantum, risultano sempre presenti e nulla è stato fatto sia per sensibilizzare i cittadini a non scaricare abusivamente e nulla per punire in maniera concreta e capillare coloro che si macchiano di queste azioni, veri e propri reati ambientali.

Così pure non si può sottacere del problema degli escrementi. Trovare una strada libera dove passeggiare senza guardare per terra è come trovare un ago in un pagliaio. Anche in questo caso, molto spesso gli escrementi appartengono ad animali di proprietà dei detentori, che li portano in giro lasciandoli liberi di fare i loro bisogni. Anche qui, si potrebbe effettuare una campagna di sensibilizzazione donando i sacchetti ma contemporaneamente prevedere in concreto la irrigazione di multe per i trasgressori.

Si denota una certa superficialità nell’affrontare il problema della catena dei rifiuti. Una questione spinosa che questa amministrazione preferisce risolvere con soluzioni tampone, senza mai affrontare il problema in modo serio e concreto. Esempio lampante è quello della gestione dell'isola ecologica, sita in Largo Fosse. Una gestione quasi ridicola, considerando che spesso, per esempio, si presenta chiusa per cause tecniche e mancanza di personale, abbandonata a sé stessa e sporca. Insomma tutto che qualcosa di ecologico!

A ciò si unisce anche la pessima organizzazione della raccolta dei rifiuti che, in ore e modalità da rivedere, contribuisce a creare malcontento e disorganizzazione tra i nostri cittadini.

Considerando che i cittadini sono quelli che pagano per i costi del servizio, non sarebbe una novità, se decidessero di aumentare la tariffa senza miglioramenti del servizio».




lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento