Ultim'Ora

Calcio. Per il Foggia un buon 2021



gli auguri dei rossoneri per il 2021 (foto Foggia calcio) ndr

di Mario Schena 

FOGGIA, 4 GEN. - Il Foggia ha chiuso il 2020 alla grande. E ora tutti sul carro dei vincitori. I ragazzi di Marchionni sono al terzo posto, e si sono dimostrati letali soprattutto lontano dallo Zaccheria. Il Foggia convince con il suo gioco essenziale, rapido e spietato. Meglio dei rossoneri hanno fatto solo Ternana e il Bari le due corazzate favorite per la vittoria del Campionato. L’inizio balbettante, le quattro sconfitte consecutive e l’incertezza sul futuro societario avevano scatenato proteste e critiche probabilmente eccessive e premature. Ma si sa il calcio è questo. Vinci sei un Dio, perdi sei da mandare via o mettere alla gogna accusato di incapacità e incompetenza. Non facciamo santo nessuno, sia ben chiaro. Gli errori si fanno e se ne pagano le conseguenze, l’importante è non perseverare. Il presidente Felleca e con lui il Direttore generale Corda e l’amministratore delegato Pelusi hanno sempre chiesto pazienza e tolleranza nei confronti di una società chiamata a sopportare l’onere del salto in una categoria professionistica senza il supporto economico di una campagna abbonamenti. 

La squadra rossonera ha chiuso l’anno solare con ventisette punti, frutto di 8 vittorie e 3 pareggi, salendo sul podio basso della classifica (sia pure in compagnia di Avellino, Teramo, Catanzaro e Catania). Ora si lavorerà con calma e ponderazione. Ventisette punti sono un bottino che tranquillizza e, restando l’obiettivo la salvezza a quota quaranta/quarantadue il traguardo non dovrebbe essere difficoltoso da raggiungere. Gennaio è mese di mercato. Assodato che il Foggia non dovrebbe rinunciare ai suoi pezzi pregiati come Kalombo e Di Jenno richiesti dalla Salernitana l’abbandono del gruppo da parte di Gentile richiederà qualche sforzo economico. La crescita di D’Andrea che ha cominciato a segnare con continuità porterebbe ad un acquisto ben mirato per potenziare ulteriormente l’attacco. La società ha ribadito al sua linea di pensiero valutando l’acquisto di un attaccante under di qualità da regalare a Marchionni. Nel mirino dei dirigenti rossoneri c’è Zakaria Sdaigui, giovane centrocampista classe 2000, cresciuto nelle giovanili della Roma e attualmente in prestito al Gubbio, dove ha collezionato otto presenze nei primi sei mesi di calcio professionistico. 

Si Sta valutando anche Mamadou Tounkara, classe 1996, della Viterbese, con quattro gol all’attivo in tredici presenze. L’altra è rappresentata da Pietro Cianci, anch'egli classe 1996, punta di qualità del Potenza che un bottino di dieci gol in sedici gare. Per entrambi la trattativa non sarà facile. Infine attraverso un comunicato ufficiale, il Foggia ha lanciato una mini-campagna abbonamenti per il girone di ritorno. Dieci partite a partire da Foggia-Casertana del trentuno Gennaio prossimo a supporto di una grande voglia di normalità, che vedrebbe finalmente lo stadio foggiano fruibile da tutti gli appassionati rossoneri. 


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento