Ultim'Ora

Monopoli (Ba). Stalker abruzzese perseguita giovane monopolitana, arrestato dai carabinieri [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

Arrestato stalker a Monoopli. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 23 MAR. (COMUNICATO STAMPA) - I Carabinieri della Stazione di Monopoli hanno arrestato in flagranza di reato per atti persecutori E.R., 53 enne originario della provincia di Teramo, incensurato. La vittima è una donna di 35 anni di Monopoli, la quale, dopo aver deciso di troncare la sua relazione sentimentale con l’uomo, aveva subito una serie di condotte persecutorie tali da renderle la vita impossibile e compromettere la serenità anche dei figli minori. L’uomo, infatti, la perseguitava con chiamate, messaggi, minacce, insulti volti a demolire l’autostima della donna e la sua idoneità a essere mamma. Molto spesso inviava la sua posizione tramite whatsapp, al fine di farla sentire sempre controllata e pedinata, non esitando a far leva sul senso di disperazione della donna per spingerla a uno stato di depressione totale. Lo scorso pomeriggio, infine, decideva di partire dall’Abruzzo e raggiungerla presso la sua abitazione a Monopoli. Infatti, dopo essersi presentato sotto casa iniziava a suonare insistentemente il citofono, richiamando l’attenzione sia dei vicini che dei figli della vittima. Il tentativo di entrare in casa, però, veniva interrotto dai militari, i quali provvedevano a bloccare l’uomo e a prestare il primi soccorso alla vittima. Dai successivi accertamenti è emerso che lo stalker aveva maturato un’autentica ossessione e rabbia nei confronti della donna e che, accortosi di non poterla “avere”, si era deciso a vendicarsi. Arrestato, il 53enne veniva immediatamente sottoposto agli arresti domiciliari e, a seguito di udienza di convalida dell’arresto, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Bari. 

Il materiale sequestrato. (foto cc.) ndr.

TURI (BA). ARRESTATI DAI CARABINIERI PER SPACCIO DI DROGA 

Non si fermano i controlli da parte dei carabinieri della stazione di Turi teso a contrastare il traffico illecito di sostanze stupefacenti. Una coppia di giovani ragazzi O.G. 26enne di Turi e R.M. 19enne di Polignano, controllati a bordo di un’autovettura per le vie del centro cittadino sono stati sorpresi, a cedere “qualcosa” ad un assuntore del posto. Lo scambio veniva prontamente interrotto dai militari, i quali rinvenivano addosso al “cliente” una dose di cocaina, mentre la coppia è stata trovata in possesso di un involucro contenente 1 grammo di marjuana, nascosto nel vano del cambio dell’autovettura e la somma di 170 euro provento dello spaccio. Successivamente, in collaborazione con i Carabinieri di Mola e di Polignano a Mare, sono state effettuate le perquisizioni presso i domicili dei due soggetti e proprio lì sono stati rinvenuti ulteriori gr. 2 di marijuana. L’arresto dei pusher è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria competente che ha disposto per entrambi che rimanessero presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari. Gli stupefacenti rinvenuti nei prossimi giorni verranno analizzati dal laboratorio sostanze stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Bari.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento