Ultim'Ora

Polignano a Mare (Ba). Lanciano cocaina in acqua per sfuggire ai controlli. Arrestati dai carabinieri [CRONACA DEI CC. ALL'INTERNO]

La droga sequestrata. (foto cc.) ndr.

di Redazione

BARI, 29 APR. (COMUNICATO STAMPA) - I Carabinieri della Stazione di Polignano a Mare hanno arrestato due individui in flagranza di reato per detenzione di fini di spaccio di stupefacenti. L’operazione è scattata in serata, nel corso di un servizio di osservazione predisposto dai Carabinieri nei pressi della centralissima via Tritone, al fine di riscontrare quanto segnalato circa la presenza di due individui che si aggiravano con fare sospetto. I militari, dopo aver avvistato i due soggetti a bordo di un’utilitaria bianca, hanno imposto l’alt per procedere al controllo. Mentre il conducente del mezzo, S.C., polignanese, 40enne, censurato, non opponeva resistenza, il passeggero scendeva immediatamente dall’auto e si dava alla fuga. Durante la fase dell’inseguimento riusciva a gettare in mare un involucro in cellophane finché, raggiunto, veniva definitivamente bloccato dagli operanti e identificato in L.U., 27enne di Bari, anch’egli censurato. Per il recupero del “pacco” occorreva l’intervento di una motovedetta della Guardia Costiera di Monopoli il cui personale, dopo un’accurata ricerca, riusciva a rinvenire l’involucro contenente 39 dosi di stupefacente tipo cocaina per un totale di 21 grammi. Al termine delle formalità entrambi sono stati tratti in arresto e sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni. 

BARI. COPPIA DI SPACCIATORI. TROVATI NUOVAMENTE CON DELLA COCAINA

Continuano senza sosta i servizi di prevenzione e repressione, disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Bari, contro il traffico di sostanze stupefacenti. I Carabinieri della Stazione di Bari Japigia, la sera del 26 aprile, hanno tratto in arresto un 24enne, censurato, sorpreso in compagnia di una 21enne triggianese. La coppia, appartatasi in auto su viale Japigia, ha insospettito la pattuglia della Stazione Carabinieri che ha deciso di sottoporre a controllo i due giovani. All’atto del controllo, il ragazzo è stato trovato in possesso di 12 dosi di cocaina, sottoposte a sequestro unitamente a 410 € in contanti provento dell’illecita attività di spaccio, perpetrata con la connivenza della giovane, deferita in stato di libertà. Entrambi, inoltre, sono stati sanzionati per violazione della normativa emergenziale anti Covid – 19. I due, peraltro, erano stati già “pizzicati” lo scorso marzo, nella medesima situazione, ma con esiti penali inversi, lei arrestata e lui deferito in stato di libertà. Il 24enne, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la locale casa circondariale, mentre la sostanza stupefacente, all’esito delle analisi di laboratorio, verrà depositata presso l’ufficio corpi di reato del Tribunale di Bari.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento