Ultim'Ora

Bari. L'unita' cinofili della Polizia di Stato setaccia la città. Comminate varie sanzioni e denunciato un uomo n possesso d un coltello

Unità cinofile Polizia di Stato. (foto P.S.) ndr.

dì Redazione 

BARI, 11 GIU. (COMUNICATO STAMPA) - Ieri a Bari, nell’ambito degli ordinari servizi di controllo del territorio, i poliziotti della Squadra Volanti dell’UPGSP della Questura, hanno denunciato persona. Nel primo pomeriggio, in Largo di Crollalanza, gli agenti della volante di zona hanno fermato e controllato un 44enne pluripregiudicato cosentino; l’uomo deteneva un coltello a serramanico di genere proibito, occultato in un marsupio. Pertanto l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente per il relativo porto ingiustificato. Durante la serata di ieri i poliziotti della Squadra Volanti, coadiuvati dal prezioso ‘fiuto’ dei cani antidroga dalla Squadra Cinofili, sono stati impegnati in un servizio di controllo straordinario del territorio ad “Alto Impatto”, ed hanno passato al setaccio il lungomare di Bari, soprattutto nelle zone di alta concentrazione della ‘movida giovanile’, effettuando numerosissimi controlli antidroga. In Largo Adua hanno fermato e controllato un giovane 27enne pregiudicato; i cani antidroga hanno segnalato sul giovane un modico quantitativo di marijuana che gli è costato una contestazione amministrativa per il relativo possesso. Più tardi sempre in Largo Adua, stesso provvedimento è toccato ad un canosino 25enne, incensurato; gli stessi cani antidroga hanno fiutato sul giovane circa 2 grammi di marijuana. In tarda serata, in Via XXIV Maggio, nella rete dei cani antidroga è caduta una 30enne incensurata. Su di lei i cani antidroga hanno fiutato e segnalato 2 grammi circa di hashish; anche alla giovane ragazza gli agenti hanno contestato l’illecito amministrativo per il relativo possesso. Le sostanze stupefacenti sono state sequestrate, mentre i tre giovani dovranno rispondere davanti l’Autorità Amministrativa per il possesso illecito del modico quantitativo da loro dichiarato finalizzato all’uso personale, con eventuali conseguenze circa le loro patenti di guida e i loro documenti validi per l’espatrio.



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento