Ultim'Ora

Cronaca. Maltrattamenti in famiglia, rapina e coltivazione di marijuana: quattro arresti dei Carabinieri di Foggia

La piantagione di marijuana in oggetto (foto Cc) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 19 AGO. (C.St.) - Maltrattamenti in famiglia: due arresti
I Carabinieri della Compagnia di Foggia in due diverse operazioni hanno tratto in arresto due uomini autori di maltrattamenti nei confronti delle loro compagne.
Il primo episodio a Panni dove i militari della locale Stazione intervenivano presso un’abitazione del centro su segnalazione di una coppia di anziani i quali riferivano che il proprio figlio stava aggredendo la convivente e che non riuscivano a bloccarlo. I militari intervenuti fermavano M. M., classe 77 di Prato il quale si trovava sulla porta di casa in evidente stato di agitazione.  All’interno dell’abitazione i Carabinieri provvedevano a soccorrere la donna che riferiva di essere stata poco prima aggredita con calci e pugni dall’uomo. La coppia si trovava infatti presso l’abitazione dei genitori di lui per trascorrere un breve periodo di vacanza in occasione del Ferragosto. La donna riferiva che il convivente l’aveva aggredita per futili motivi ma che tali episodi di violenza si erano già verificati in maniera periodica nei tre mesi prima presso la loro casa di Prato, ma che la donna non aveva mai denunciato. Prima dell’intervento dei Carabinieri, l’uomo non aveva esitato, anche di fronte ai genitori, a colpire più volte la donna alla testa e alle braccia procurandogli lesioni giudicate poi  guaribili dai sanitari in 8 giorni. 
Il secondo episodio ad Orta Nova dove i Carabinieri traevano in arresto P. D. classe 83. Anche in questo caso i militari intervenivano presso l’abitazione dei genitori di lui dove la moglie si era rifugiata unitamente ai figli minorenni della coppia al termine di una lite. Il P. D. l’aveva inseguita e dopo averla minacciata di morte, danneggiava la porta d’ingresso e rompeva i vetri della finestra nel tentativo di entrare. La donna era infatti riuscita a scappare di casa insieme ai figli in seguito all’ennesimo episodio di violenza nei suoi confronti. Il marito, nel tentativo di farla uscire, aveva anche interrotto la fornitura di energia elettrica. 

Carabinieri liberi dal servizio arrestano due minorenni per rapina in abitazione ai danni di un anziano.
I Carabinieri della Compagnia di Foggia hanno tratto in arresto ad Orta Nova due minorenni del posto perché ritenuti responsabili di rapina aggravata in abitazione ai danni di un anziano. In serata i due minori, approfittando del buio, avevano scavalcato la recinzione di un’abitazione ubicata al piano terra e accedendo da una porta finestra lasciata aperta aggredivano il proprietario di casa, un anziano del ’36, sottraendogli il borsello con i documenti e 250 euro.
Gli stessi scavalcavano nuovamente la recinzione ma venivano sorpresi da due Carabinieri liberi dal servizio in transito a piedi sulla strada che riuscivano a bloccarli nonostante il tentativo di fuga. A seguito di perquisizione personale veniva recuperata tutta la refurtiva. 

Orta Nova, piantagione marijuana: un arresto 
I Carabinieri hanno tratto in arresto D’A. P., classe 57 di Orta Nova. Lo stesso aveva destinato un terreno nella sua disponibilità, adibito a vigneto, per la coltivazione della marijuana. I Carabinieri dopo una serie di appostamenti hanno fatto scattare il controllo scoprendo nel terreno dell’agricoltore occultate tra la vigna 222 arbusti di marijuana che l’uomo provvedeva ad irrigare. I militari altresì rinvenivano sul posto cassette di plastica contenenti sostanza stupefacente già preparata e una bilancia di precisione. Dal prodotto sequestrato sarebbe stato possibile ricavare 15.205 dosi medie. 






Nessun commento