Ultim'Ora

Cucina. Il molfettese Beppe Allegretta componente di “ Pass 121”

Lo Chef Beppe Allegretta. (fot com.o) ndr.

di Paola Copertino

MOLFETTA (BA), 23 AGO. - Abbiamo incontrato Beppe Allegretta nei suoi pochi giorni di ferie a Molfetta, impegnato come è fra il suo lavoro, presso il ristorante stellato più alto di Milano, “Unico” e le tante trasferte in tutta Italia per prestare consulenze, partecipare ad eventi e manifestazioni di altissimo livello nel settore della pasticceria. Durante la nostra chiacchierata ci siamo fatti raccontare dei suoi progetti e del suo rapporto con la terra natia che ama profondamente e che ha, secondo lui, ancora tante potenzialità inespresse. Qui molti non lo conoscono, ma al nord e nel settore dell’ alta pasticceria il suo nome ha un peso, ulteriormente accresciuto dalla sua entrata in “ Pass 121”, collettivo di cucina dolce italiana inizialmente composto da 11 appassionati professionisti che hanno unito le proprie forze ed esperienze per dare identità al proprio ruolo. La scelta del nome “ Pass” è l’ acronimo di: PASSIONE per la cucina dolce, ALCHIMIA di consistenze, sapori ed esperienze, la capacità tecnica nella cura del cibo ubbidiente a principi SCIENTIFICI e l' ambizione di riuscire a far vivere un SOGNO. Questi i principi guida a cui si ispirano. Il numero 121 invece rappresenta i gradi a cui si deve far raggiungere lo sciroppo di zucchero per ottenere una meringa all'italiana. Attualmente la “ Pass 121” è così composta: Beppe Allegretta, Giuseppe Amato, Daniele Bonzi, Domenico Di Clemente, Loretta Fanella, Fabrizio Fiorani, Luca Lacalamita, Antonino Maresca, Antonio Montalto, Mario Peqini, Galileo Reposo, ma in programma nuove entrate di professionisti. La nuova associazione rivendica la professionalità della pasticceria da ristorazione. La pasticceria è una vera e propria arte che presuppone tante conoscenze anche in materia di chimica e fisica. Nella squadra Allegretta non è l’ unico pugliese, ma ce ne sono altri tre altamente qualificati e motivati come lui che lavorano in altrettante strutture stellate. Ogni dolce per loro è una opera d’ arte, racconta una storia e si ispira ad un pensiero tradotto in una creazione che spesso rivisita la tradizione del passato, riproponendola in chiave moderna. Questi giovani sono accomunati dalla passione per la pasticceria, per le tecniche e per l’emozione che un dolce è in grado di suscitare. È nato con queste premesse Pass121, il collettivo di cucina dolce italiana, che punta sull’utilizzo di materie prime nobili, poche lavorazioni, per dare la massima armonia al dessert. Dietro ogni loro dessert c’è la ricercatezza delle materie prima di eccellenza, per dare un gusto particolare alla preparazione ed emozionare il commensale, giocando su sapori e colori. Il dolce, proprio perché chiude il pasto, deve rimanere impresso positivamente nel cliente e lasciare un ottimo ricordo emozionale del ristorante dove viene servito. I dolci di Beppe Allegretta rimangono certamente impressi negli occhi e nelle papille gustative del consumatore anche per come vengono serviti e presentati, simili ad opere d’arte. Dall’ Istituto Alberghiero di Molfetta alle vette dell’ Unico di Milano e ora impegnato in questa nuova ed avvincente sfida con “ Pass 121”. Siamo sicuri che altri ambiziosi traguardi aspettano il molfettese Beppe Allegretta, vanto della nostra Puglia.





Nessun commento