Ultim'Ora

Cucina. Il pugliese Domenico Carlucci a Vigevano per una manifestazione benefica

D. Carlucci in cucina. (foto D. Carlucci) ndr.

di Paola Copeertino

MOLFETTA (BA), 20 SETT. - Quando c’è bisogno di dare una mano, impegnarsi per una giusta causa, le mani in pasta ce le mette sempre, giusto per essere attinenti al suo lavoro. Stiamo parlando del maestro panificatore Domenico Carlucci di Grumo Appula. Carlucci che è anche tecnico dimostratore, consulente e formatore di panificazione e arti bianche, ha partecipato alla manifestazione "Pane in piazza" Vigevano 2016. L’ iniziativa, giunta alla sua ventiseiesima edizione è stata organizzato da "Il Club del Gusto Lomellino" e Lions Club Vigevano Colonne; il coordinatore della manifestazione è stato a cura di Luca Franceschi, suo collega e amico di vecchia data. La tre giorni solidale si è svolta, come nelle scorse edizioni, nella splendida cornice della Piazza Ducale di Vigevano in una tensostruttura di 400 mq allestita per l’ occasione. L'evento, tenutosi dal 16 al 18 settembre ha visto lavorare ininterrottamente i partecipanti per offrire al pubblico ogni tipo di prodotto da forno che va dal pane al dolce, fino alla focaccia pugliese, che i visitatori hanno gustato in cambio di un piccolo contributo, quest'anno devoluto interamente alla “LIFE” Associazione per la prevenzione e la cura dei tumori ONLUS Vigevano e Lomellina. Nei tre giorni dell'evento si sono alternate degustazioni, corsi e show cooking approntati nelle aeree appositamente allestite, tra cui quello proposto da Carlucci nel pomeriggio di sabato della durata di 20 minuti circa in cui ha realizzato un pane con 100% farina tipo 2 macinata a pietra, lievito di birra fresco compresso, 80% di idratazione (acqua), olio extra vergine di oliva e sale marino fino; il tutto proiettato sul maxi schermo centrale, rigorosamente live, intervistato dalla presentatrice dell'evento, mentre illustrava al pubblico le varie fasi di lavorazione. Tutto questo è stato possibile grazie ai panificatori provenienti da varie parti d'Italia: Ravenna, Pavia, Verbania, Faenza, Rimini, Varese, Napoli, Lacchiarella, Binasco, Sondrio, Positano, Biella, naturalmente Bari, e dalle delegazioni estere che quest'anno erano rappresentate da: Ungheria con 3 componenti, Germania con 8 rappresentanti e Spagna con 5 esponenti e da volontari che hanno dato il loro valido apporto. Si è potuto realizzare questo evento così imponente grazie anche ai vari sponsor presenti che hanno donato gratuitamente il materiale occorrente e piccole somme di denaro, all'azienda che ha fornito tutte le attrezzature, al comune di Vigevano e ai vari enti. Per dimostrare vicinanza e sensibilità, una delegazione del comune di Vigevano, tra cui il sindaco e il vicesindaco, hanno visitato la location e assaggiato i prodotti preparati da panificatori e pasticcieri in piazza. Questa ventiseiesima edizione ha visto, ancora una volta, protagoniste le componenti di “Creativamente Centro Studi Psicosocioeducativi” che hanno intrattenuto i più piccolini con truccabimbi, giochi e sopratutto con il pane in pasta per i bimbi. I più piccoli hanno avuto modo di conoscere e stare a contatto con gli ingredienti della panificazione e pasticceria assieme ai mastri, mettendo le mani direttamente in pasta e creando piccoli capolavori. Giunta alla seconda edizione, nella giornata di domenica, è stata organizzata "Michetta Run": una corsa amatoriale per le vie di Vigevano non competitiva , a passo libero, aperta a tutti con quattro diverse lunghezze di percorso: 6 km., 11km., 13 km., 19 km., con partenza e arrivo in Piazza Ducale con trofeo "Pane in Piazza" per il vincitore. La gara che prevedeva fino a 5 ristori ad atleta, naturalmente con i prodotti realizzati dai panificatori coinvolti nell’ iniziativa , ha riscosso un grande successo con più di 500 partecipanti,rappresentando così una festa per tutte le fasce di età: per grandi, piccoli e famiglie intere. Carlucci avendo a disposizione della farina Tipo 1, la farina Tipo 2, la farina Integrale e la farina ai 9 cereali, tutte rigorosamente molite a pietra, per rappresentare la sua terra di origine, ha preparato carrelli interi di Focaccia Pugliese condita con il rinomato olio extra vergine pugliese. Inoltre si è sbizzarrito preparando pane con farina integrale di varie pesature e forme ad alta idratazione,  ciabattine, focaccia e pane con farina ai 9 cereali.  Piazza Ducale in quei giorni è stata teatro di un evento che ha visto collaborare proficuamente colleghi che di anno in anno si scambiano consigli, opinioni, punti di vista, ricette, pareri e intrecciano rapporti commerciali e umani pranzando e cenando tutti assieme allo stesso tavolo anche parlando lingue diverse, ma tutti con un unico obbiettivo: fare del bene.  Gli odori e i profumi che si elevavano dalla tensostruttura erano tutti molto gradevoli, frutto delle mani di abili panificatori, fragranze diverse a seconda del prodotto: la crostata Napoletana, i prenzel tedeschi, il panettone, il casattiello Napoletano, la focaccia Pugliese di Carlucci , la baguette, i grissini con la cipolla Ungheresi, il pane arabo senza sale, le coppiette ferraresi, la pizza in teglia, lo focaccia genovese, il pane seligrafato del maestro pugliese, piadine romagnole, bomboloni alla crema, cornetti caldi, pizze, pane comune e speciale, il pane integrale di Domenico Carlucci con varie forme arricchito con semi di papavero e semi di sesamo, insomma tantissimi prodotti anche salutistici, con un unico scopo, la solidarietà e voglia di fare del bene, passando per la sana alimentazione. L’ organizzatore Luca Franceschi ha omaggiato tutti gli oltre sessanta partecipanti all'evento con un portachiavi e un gagliardettoricordo, motivo per Carlucci di grande orgoglio, riconoscenza e stimolo per prendere parte ogni anno a questo evento bellissimo dal lato umano e professionale.





Nessun commento