Ultim'Ora

Cronaca. Polizia: arresti per detenzione e spaccio droga, rapina e poi lesioni a P.U., lesioni e sconto pena. La cronaca di Capitanata del Reparto Prevenzione Crimini

Sequestro della Questura di Foggia (foto PS) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 14 GEN. (Com. St.) - La sezione falchi della Squadra Mobile della Questura di Foggia, in data 12 Gennaio, nello svolgimento dell'attività investigativa, ha proceduto al controllo in Piazza Aldo Moro di FIORE Raffaele, classe 1996, incensurato foggiano.
L'intuito investigativo e l'evidente stato di nervosismo del FIORE, ha permesso il ritrovamento all'interno dell'autovettura di quest'ultimo di due lame, fortemente intrise di sostanza stupefacente, utilizzate per il taglio di quest'ultima. A fronte di quanto rinvenuto, gli Agenti della Polizia di Stato, hanno deciso di procedere alla perquisizione domiciliare del reo.
L'attività in parola ha permesso, nonostante l'occultamento, il ritrovamento nell'abitazione del FIORE di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti (330,45 grammi di MARIJUANA, 33 grammi di HASHISH, 7 grammi di HASHISH tipo Libanese, 9 grammi di COCAINA, 1,50 grammi di ANFETAMINA), parte del quale già confezionato in dosi e pronto allo spaccio, unitamente a lame dello stesso tipo di quelle rinvenute nell'autovettura dello spacciatore, anch'esse intrise di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione, una cospicua somma di danaro – 1160 euro – divisa in banconote di piccolo taglio  e frutto dell'attività illecita, nonché materiale idoneo al confezionamento delle singoli dosi da cedere agli acquirenti.
La brillante attività svolta dagli uomini della Polizia di Stato ha permesso, mercè i concreti elementi di responsabilità,  l'arresto del FIORE, il quale, tradotto nella Casa Circondariale di Foggia, è attualmente a  disposizione della Procura della Repubblica procedente.
Ancora una volta, l'operato investigativo degli uomini della Squadra Mobile della Questura di Foggia ha permesso di sferrare un duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti, reato di grave allarme sociale, a tutela e garanzia della cittadinanza.

Nella mattinata del 12 gennaio, nel comune di Torremaggiore, la Polizia di Stato hanno arrestato COSTANTINO Angelo Pio, classe 1996, per rapina impropria, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.
Un agente della Polizia di Stato, in forza alla locale Sezione di Polizia Stradale, libero dal servizio, mentre era nella sua abitazione, ha udito le urla di una donna provenire dalla strada; precipitatosi sul luogo dello scippo, dopo aver tranquillizzato la vittima, che aveva appena subito uno scippo, è riuscito a farsi indicare la via di fuga del malvivente. A seguito dell’individuazione dell’autore del reato, l’agente si è posto all’inseguimento dello stesso. Riuscito ad avvicinarlo, è stato aggredito fisicamente dal COSTANTINO, il quale, a seguito di colluttazione, dopo aver abbandonato la borsa, si è dato alla fuga.
Contattata la Sala Operativa, l’agente ha chiesto supporto al Commissariato di San Severo, che ha inviato  in ausilio due equipaggi del Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine.
Intercettato il malfattore alla guida della propria autovettura, lo stesso non ha ottemperato all’alt intimatogli e ne è scaturito un inseguimento per le vie cittadine. Riusciti a chiuderlo all’interno di una strada senza uscita, il COSTANTINO è stato costretto ad abbandonare l’autovettura e scappare a piedi nelle campagne limitrofe; raggiunto dagli Agenti, nonostante la resistenza opposta dal reo, è stato fermato e  tratto in arresto. Nel giubbotto del malfattore è stato rinvenuto il portafogli della vittima, contenente tutti i documenti personali, nonché la somma di euro 620,00, prelevate poco prima dallo stesso presso uno sportello Postamat con la carta del libretto postale della signora derubata.
Durante le fasi dell’arresto, tre poliziotti, tra i quali  l’Agente intervenuto libero dal servizio, hanno riportato lesioni giudicate guaribili tra i 5 e i 10 giorni.
Ancora una volta, grazie al determinante intervento iniziale di un agente libero dal servizio e al successivo immediato concorso degli equipaggi presenti sul territorio,  la Polizia di Stato ha sventato l’azione criminosa, assicurando alla giustizia l’autore del reato e garantendo un’immediata risposta da parte dello Stato ad un reato di grave allarme sociale. 

Nell’ambito della quotidiana attività di prevenzione e controllo del territorio intensificata negli ultimi mesi anche nel centro della città di Foggia , in orari serali e notturni,  la Polizia di Stato – Reparto Prevenzione Crimine  ha proceduto all’arresto del cittadino rumeno UNGUREANU  Ionel, classe 1990, con precedenti di polizia.
Gli Agenti, alle ore 23,00 circa dell’11 gennaio u.s., nel transitare in via Parisi hanno notato cinque rumeni che si aggiravano con fare sospetto; a carico di uno dei cinque, UNGUREANU Ionel, gravava un ordine di esecuzione per la carcerazione e decreto di sospensione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia il 27.09.2016 per espiazione di una pena detentiva di mesi 4 e un’ammenda di euro 800,00.
L’uomo è stato arrestato e condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.
L’ attività di prevenzione effettuata con la  presenza costante e vigile degli equipaggi della Polizia di Stato sul territorio in tutto l’arco della giornata  consente, come in questo caso, di sottrarre dal territorio soggetti pregiudicati, evitando la potenziale commissione di ulteriori reati.

Nel primo pomeriggio del 12 gennaio, Agenti della Polizia di Stato appartenenti alla locale Squadra Mobile, unitamente ai Carabinieri, hanno tratto in arresto un cittadino extracomunitario SECKA Bakary, classe 1984, resosi responsabile di minacce e lesioni personali aggravate.
Alle ore 13.15 circa, gli Agenti  della Polizia di Stato e i Carabinieri, allertati dagli addetti alla vigilanza, si sono recati presso la mensa del C.A.R.A. di Borgo Mezzanone a seguito del ferimento da parte di un cittadino extracomunitario, irregolarmente presente all’interno della predetta struttura, ai danni di un addetto alla somministrazione dei pasti, colpito con violenza alla testa con una bottiglia di vetro.
Il ferito, con prognosi di 25 giorni, è stato condotto presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cerignola per le cure necessarie.
Il SECKA, con precedenti specifici, che si era poi dato alla fuga, è stato individuato e tratto in arresto da parte degli Agenti della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, i quali lo hanno sottratto al tentativo di linciaggio da parte di alcuni suoi connazionali.
Trasportato presso i locali della Questura, e successivamente presso la Casa Circondariale di Foggia, è attualmente a  disposizione della Procura della Repubblica competente.

Nell’ambito di un servizio  finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti effettuato in Cerignola, Agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di P.S. unitamente al Reparto Prevenzione Crimine e alla preziosa collaborazione di una unità cinofila della Guardia di Finanza, hanno rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti sostanza stupefacente e materiale idoneo allo spaccio della stessa.
Alle ore 09.00 circa del 12 gennaio u.s., gli Agenti del Commissariato di Cerignola unitamente al Reparto Prevenzione Crimine e alla Guardia di Finanza , all’interno del cortile di uno stabile sito in via Stella, abilmente celati sotto terra in un contenitore di plastica, usato generalmente per la conservazione delle olive, hanno rinvenuto 20.4 grammi circa di cocaina divisa in 50 “cipolline” , 76.2 grammi circa di hashish divisa in 37 stecchette. All’interno del locale autoclave dello stesso stabile è stato ritrovato un bilancino di precisione, un blister in plastica contenente n.8 lame di taglierino; mentre nel vano contatori una radio ricetrasmittente.
Quanto rinvenuto è stato sequestrato e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.
Sono attualmente in corso le indagini per risalire ai detentori della sostanza ritrovata.


lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento