Ultim'Ora

Taranto. Denuncia call center. Aggredito il sindacalista Lumino

Andrea Lumino, Cgil (foto Lumino) ndr.

di Luciano Manna


Aggressione avvenuta in presenza della troupe Rai

TARANTO, 2 FEB. – "In presenza della troupe della RAI, che aveva appena terminato un servizio sui call center a Taranto, Andrea Lumino, Segr. Gen. della SLC CGIL provinciale, è stato minacciato di ritorsioni, da persona riconoscibile nella sua identità, per il lavoro di denuncia dei call center illegali che da tempo Andrea svolge sul territorio. L’episodio è avvenuto intorno alle 13.45, in via Lacaita, mentre Andrea era nella macchina della troupe RAI. Ad Andrea esprimiamo tutta la nostra solidarietà e non faremo mancare tutto il supporto alla denuncia e a tutte la azioni volte a garantirne la tutela fisica e morale. Questa arrogante illegalità va combattuta e smantellata con determinazione".

Con queste parole emanate in una nota stampa la Cgil Taranto esprime solidarietà al sindacalista Andrea Lumino che raccoglie attestazione di solidarietà anche dalla sezione pugliese e dal segretario nazionale dello stesso sindacato, Fabrizio Solari. Nella mattinata Lumino aveva pubblicato sul suo profilo social alcune fotografie della troupe Rai e scriveva che stava rilasciando una intervista per la rubrica "Fuori Onda" del Tg3 nazionale insieme alle lavoratrici che lavoravano "sfruttate" in un call center ubicato "in un sottoscala".


Lumino nei giorni precedenti aveva denunciato una grave situazione lavorativa che vedeva sfruttati operatori di un un call center senza nessun contratto. "Gli operatori del call center - spiegava Lumino - non avevano alcun contratto, ma un semplice accordo verbale con il padrone che riconosceva da 1 a 5 contratti al mese, uno ‘stipendio’ di 40 euro lordi, oltre i 6 contratti mensili veniva corrisposto uno stipendio di 500 euro lordi, dal settimo in poi oltre ai 500 euro veniva corrisposto un bonus di 20 euro lordi per ogni contratto".



lagazzettameridonale.it © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

Nessun commento